di


Who’s Next e Premiere Classe, segnali positivi da Parigi

A fronte di una flessione di visitatori, le fiere internazionali della moda e degli accessori hanno registrato il ritorno di importanti buyer da paesi extraeuropei

premiere-classe_fiera_parigi_yannick-roudier-_mg_0213-compressor

Lieve flessione nel numero di visitatori, ma buono lo spirito con cui si sono chiuse Who’s Next e Premiere Classe, le fiere parigine della moda e degli accessori che hanno chiuso le porte del loro primo appuntamento 2017 a Porte de Versailles. Un’edizione che ha registrato il ritorno di numerosi buyer extraeuropei e proprietari di boutique, servizi efficienti per i visitatori, un acclamato programma di conferenze ed eventi.

Molti espositori di differenti settori hanno registrato l’arrivo di nuovi clienti oltre ai loro visitatori “abituali”. Tuttavia, fanno sapere gli organizzatori, i distributori hanno ridotto il numero dei collaboratori presenti, per cui il conteggio finale di visitatori si attesta sui 45.192. A livello internazionale, consistente la presenza di buyer europei ma i numeri più significativi arrivano dall’extra-continente: da segnalare soprattutto il +27% di buyer giapponesi e il +8% di americani.

premiere-classe_fiera_parigi_yannick-roudier-_mg_0228-compressor

Molti i compratori provenienti dal Medio Oriente che hanno concluso ordini importanti, specialmente nelle aree Studio e Private, dove i brand di vestiti da sera hanno riscosso un grande successo. Da molti espositori, infine, è arrivata la conferma di ricezione di ordini importanti dai department stores. Collegata a Premiere Classe attraverso l’angolo dedicato ai giovani designer, l’area Fame, un mix di brand affermati e di designer innovativi, ha riunito un largo numero di buyer qualitativi.

Ampio spazio quest’anno agli appuntamenti di aggiornamento: grande affluenza ai 25 convegni e ai 44 workshop, inclusi quelli indicati dai sei esperti della vendita al dettaglio Expert Club. Il servizio di consulenza gratuita ha visto, tra l’altro, un crescente successo (oltre 500 incontri individuali) con i rivenditori, ma anche e per la prima volta, con i brand. Tra i temi affrontati, anche l’e-commerce, con il direttore di Alibaba.

Nel padiglione 7.1  – dove era presente anche il nuovo service hub, area conferenze e incontri vip – si è tenuta la festa di apertura delle fiere dal titolo: “La ‘Generazione Z’ prende il controllo di Porte de Versailles”, dove gli espositori e i VIP buyer si sono riuniti con i designer e digital influencers. Prossimo appuntamento, dal 2 al 5 marzo per Premiere Classe Tuileries e Paris sur Mode Tuileries e dall’8 all’11 Settembre per la prossima edizione di Who’s Next e Premiere Classe.

premiere-classe_fiera_parigi_yannickroudier_mg_9935-2-compressor


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *