di


Massimiliano Bizzi. White Man and Woman

Bizzi il fondatore del white: “porteremo al nostro salone l’accessorio alto di gamma”

Rispetto allo scorso giugno lo show milanese cresce del 15% e raddoppia l’area only woman. Due location ampliate per ospitare circa 230 brand di moda contemporary. Intervista al fondatore Bizzi: “Porteremo al nostro salone l’accessorio alto di gamma”

white milano 2016

Cresce del 15% rispetto all’edizione di giugno e raddoppia l’area only woman: questi in sintesi i numeri di WHITE Man and Woman, in calendario dal 16 al 18 gennaio in due location ampliate: via Tortona 27 (Superstudio) e 54 (spazio Ex Ansaldo) con una superficie allestita di 13.000 mq (per la prima volta l’evento si espande arrivando a occupare i due piani dello Spazio Ex-Ansaldo). Sempre più buyer oriented, con il suo brand mix internazionale mediato tra collezioni di ricerca e marchi più consolidati, focalizzato sulle nuove frontiere e opportunità offerte dal web: a questa edizione sono circa 230 i brand presenti.

Il salone, che fonda il suo concept nella felice combinazione e alternanza tra collezioni maschili e femminili (a parte la sezione Only Woman) vede un numero sempre crescente di visitatori provenienti soprattutto da Giappone, Cina, Corea e Nord Europa“Milano si prepara ad accogliere uno degli eventi più attesi dagli operatori del settore. Come già accade da diverse stagioni, anche quest’anno il salone di via Tortona dedicato alle collezioni uomo presenterà alcune capsule e pre- collezioni donna, rendendo questo appuntamento sempre più ricco e internazionale. La nostra città si conferma così costantemente attenta ai trend e sempre più orientata alla valorizzazione dei giovani talenti creativi”, ha commentato l’Assessore alla Moda e Design del Comune di Milano Cristina Tajani, durante la presentazione dell’edizione 2016 avvenuta ieri.

“Siamo molto contenti del sostegno che le Istituzioni stanno dando al nostro salone, a partire dal Comune di Milano che ci ha sempre supportato e continua a sostenerci in maniera concreta riconfermandoci il Patrocinio e la Concessione dello spazio Ex Ansaldo, nonchè del supporto della Regione Lombardia – commenta Brenda Bellei, Ad di M.Seventy e White – a testimoniare l’importanza strategica che ha acquisito il nostro evento per Milano, per l’intera Regione nonché per il sistema moda italiano in generale. È risaputo che le aziende contemporary si stanno affermando sempre più e che la ricerca di novità e qualità sono fondamentali per i buyer internazionali. White rappresenta la rassegna moda donna principale in Italia ed una delle più importanti in Europa e stiamo lavorando al fianco delle istituzioni per internazionalizzare sempre più le aziende medio piccole che rappresentiamo”.

WHITE Man and Woman punta anche sulla sezione ONLY WOMAN che si amplia notevolmente rispetto alla scorsa edizione con una presenza di circa 40 brand internazionali. Un dato che dimostra la crescente importanza delle pre-collezioni, che costituiscono un’importante percentuale del fatturato nel sistema moda. La formula Man and Woman si rivela vincente per numerose aziende che riescono a ottimizzare tempi e costi presentando le loro collezioni maschili e femminili all’interno di un unico spazio. Non solo un format espositivo, ma una piattaforma di comunicazione multi-canale off/online sviluppata da WHITE per offrire alle aziende un servizio sempre più completo.

White Milano_White Bijoux

Le novità non finiscono qui. SPORTSWEAR – una selezione di marchi che traggono ispirazioni dal mondo active, ma declinati in chiave urban contemporary per un uso quotidiano – e WEB con il progetto WOW by HIGHSNOBIETY & LuisaViaRoma.com – protagonista un gruppo di designer cutting edge selezionati dai tre attori – rappresentano i due driver che segnano le tendenze e il mood del salone Man and Woman. “Siamo felici di partecipare a questo progetto che rappresenta una buona occasione per sperimentare insieme nuove forme di creatività”, dichiara Andrea Panconesi, Ceo di LuisaViaRoma.com.

Oltre all’area underground, il Basement, sotto il segno di White torna all’Ex-Ansaldo la sezione Wok Room affidata al Wok Store di Milano, una delle insegne di riferimento per le tendenze streetwear. “Da quando abbiamo iniziato a collaborare con il White e siamo ormai alla sesta edizione, la nostra ricerca si è sempre rivolta a brand che non avevano mai toccato la piazza di Milano, o a brand noti che proponevano delle capsule speciali. La Wokroom all’interno del White è un contenitore pieno di energia e ricco di novità. È per questo che la nostra selezione si muove in un contesto internazionale e mira a nuove realtà che hanno come punto di forza la diversità, il gusto indistinguibile”, ha commentato Federica Zambom, founder WOK STORE.

Spazio infine alle micro, piccole e medie aziende della tradizione artigianale italiana con “la Tradizione, il Valore, il Bello training and show”progetto nato grazie alla collaborazione con CNA per il bando “Creatività: eventi e luoghi per l’innovazione nella moda e del design” della Regione Lombardia, il primo format mirato a esaltare l’eccellenza italiana del fatto a mano, destinato a un pubblico di addetti ai lavori.

Intervista a Massimiliano Bizzi, fondatore di White: “Porteremo al nostro salone l’accessorio alto di gamma”

Doppia veste dunque per l’edizione di gennaio (dal 16 al 18) di WHITE: sarà infatti dedicata ai segmenti Men e Woman – con ampio spazio agli accessori – la rassegna che mette insieme, in via Tortona 27 e via Tortona 54, la moda contemporary e le proposte di stilisti, designer e artisti. Edizione dopo edizione, WHITE ha imposto sulla scena fashion internazionale e nel tessuto metropolitano milanese il suo contenitore di idee e di servizi, assistendo ad una crescita significativa del segmento degli accessori. A spiegare a Preziosa Magazine quale sia il peso di questo prodotto nella moda e in particolare a White è il fondatore Massimiliano Bizzi.

Che ruolo è riuscito a ritagliarsi oggi l’accessorio nel mondo del fashion?
Da ormai svariate stagioni l’accessorio costituisce un importante complemento all’interno delle migliori boutique e department stores e nel guardaroba del cliente attento alle tendenze. White in quanto salone di ricerca, da anni presta moltissima attenzione alla selezione delle migliori aziende di accessori per le sue quattro edizioni di Gennaio, Febbraio, Giugno e Settembre, selezionando il meglio dell’offerta del mercato.

Rispetto al momento in cui è nato, White ha modificato la sua natura? Se sì, verso quale modello tende?
White è in continua evoluzione dall’anno della sua nascita. La moda di ricerca offre sempre nuovi stimoli e proposte e noi siamo molto attenti a cogliere le novità ed a proporle ai buyer internazionali, che ogni stagione visitano la nostra manifestazione.

Qual è l’identikit del visitatore di White? E quello dell’espositore?
Il visitatore è il top buyer internazionale attento al rapporto qualità-prezzo del prodotto, all’artigianalità ed alla modernità della nostra offerta. Ovviamente anche l’interesse della press internazionale è cresciuto edizione dopo edizione.
Quanto alle aziende, i nostri espositori costituiscono l’eccellenza dei brand di ricerca internazionali.

Qualche anticipazione sulla prossima edizione?
Stiamo lavorando per portare al salone marchi di accessori e abbigliamento di altissimo profilo per la prossima edizione di Gennaio, White Man and Woman, al momento top secret.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *