di


White a MILANO XL, buyer in crescita del 31%

Oltre 26mila visitatori: l’organizzazione plaude alla regia di sistema. Bene i compratori italiani, boom (+40%) degli stranieri. Successo per la sfilata di SSheena in piazza Duomo

White Milano_2017_775047661AB00009_White_Mila-min

Record assoluto per l’edizione di White che ha chiuso le porte ieri con 26.611 visitatori (+20%) e un +31% di buyer (a parità di edizione). In una Milano XL unita per il fashion system e per la città, la rassegna della moda contemporary –  l’unica patrocinata dal Comune di Milano e in partnership con Confartigianato Imprese – vede crescere i compratori italiani del 22%, mentre quelli esteri balzano a +40%. Un evento che si è aperto anche al pubblico con la urban catwalk di SSHEENA, che ha riscosso il plauso degli spettatori che affollavano Piazza Duomo. La sfilata è stata realizzata con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico, ICE Agenzia, di Confartigianato Imprese – partner di WHITE – e con il patrocinio del Comune di Milano.

White Milano_2017_775047698AB00035_Sshena_Urb-min
L’Urban Catwalk di SSHEENA in piazza Duomo

“I numeri di questa edizione, raggiunti anche grazie al timing allungato a 4 giorni – ha dichiarato Massimiliano Bizzi, Founder di WHITE – ci danno grande consapevolezza di quello che oggi WHITE rappresenta e anche del potenziale di Milano quando fa squadra. La città si è aperta alla moda, come mai prima e WHITE ha risposto con entusiasmo all’appello. Il timing espanso su 4 date; le due nuove location di Tortona 31 e dello spazio espositivo nella Camera Italiana Buyer Moda e il grande show di richiamo, dimostrano quanto il salone sia attivo nel giocare il proprio ruolo, sia nel sistema moda italiano, sia per la città”.

White Milano_2017_775047661AB00014_White_Mila-min

“Sono molto contento di una settimana della moda che è la dimostrazione evidente di tutta la capacità, il desiderio e la voglia di fare sistema e la consapevolezza che, lavorando insieme, si possono ottenere risultati migliori di quelli che abbiamo ottenuto in passato – ha sottolineato Ivan Scalfarotto, Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico, che ha presenziato all’opening della manifestazione – Il Governo è attento a questa colonna portante dell’economia italiana”.

Si raccolgono dunque i frutti della strategia intrapresa, già da tempo, dal trade show a partire dall’allineamento al programma del MISE, cui WHITE ha risposto dilatando il proprio calendario con un giorno in più. Passando poi, per l’apertura della nuova location di Tortona 31/Archiproducts e dello spazio espositivo nella Camera Italiana Buyer Moda, proseguendo con l’inserimento, tra gli espositori, di marchi consolidati del made in Italy, che al salone trovano la giusta vetrina internazionale, aperta sui top buyer provenienti da tutto il mondo. L’opening della nuova location ha spontaneamente risposto all’esigenza di aumentare il bacino espositivo, che ha raggiunto quota 540 brand. Il brand mix che alterna label consolidati, talenti internazionali e scouting rivolto ai Paesi emergenti del fashion system apre, di fatto, a nuove visioni estetiche e di business.

White Milano_2017_775048618_SR_6952_348F21EEFDCBB8CDCAFF2548E46998FC-min

Questo “contenitore di qualità”, come l’ha definito il Cavaliere Mario Boselli alla cerimonia di assegnazione del Premio Ramponi, ha sfoderato anche il talento creativo di Efisio Rocco Marras, autore del nuovo corso di I’m Isola Marras, e Special Designer del salone, in esposizione presso la Camera italiana Buyer Moda. Altro asset del salone è stato il focus sul know-how Made in Italy, espresso nelle aree di WHITE LOUNGE E WHITE STUDIO, frutto della partnership intrapresa tra WHITE e Confartigianato Imprese, nell’ambito del progetto MIAC – Moda Italiana Aziende Contemporary, che a questa edizione ha usufruito anche della presenza di nove top retailer italiani, per promuovere l’immagine del nuovo ready-to-wear italiano.

Il progetto è stato suggellato da un esclusivo evento di Confartigianato Imprese e WHITE organizzato nel suggestivo Foyer Garden dell’Hotel Four Seasons. Hanno partecipato numerose importanti autorità nel campo della moda e non solo: fra questi, Ivan Scalfarotto, Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico, Dorina Bianchi, Sottosegretario di Stato al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Giuseppe Mazzarella Delegato Nazionale all’Internazionalizzazione e Sistema Fiere di Confartigianato Imprese, il Presidente di Confartigianato Imprese Fabio Pietrella, oltre Massimiliano Bizzi, Founder di WHITE e a Brenda Bellei, Ceo di M.SEVENTY.

White Milano_2017_775048618_SR_0564_B84C764370D984A60A247193D29D7EA6-min

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *