di


Vintage, un altro spettacolo


Sta tutto in quel suo modo di raccontare la femminilità, nella capacità di cogliere la bellezza semplicemente unendo piccole e grandi meraviglie se il suo rich style è in piena tendenza. Le sue creazioni e i processi di lavorazione non sono molto diversi da quelli di un tempo eppure in esse il passato non esiste più perché Vintage ha saputo reinventare un’epoca passé in oggetti di culto. E diventa sempre più bravo. L’ultima parure ha come tema centrale il cigno che ha scelto, evidentemente, per l’imponente bellezza estetica e per l’incantevole brillantezza del piumaggio, due attributi che ha replicato con un mosaico di pietre semipreziose che poco si discostano per tonalità.


Una cascata di luce lo dà il pavé di micro perle naturali incastonate sulle ali. C’è poi un’intima nuance rosso cuore che si ripete negli occhi e nell’aigrette che, più che un ciuffo, ricorda una corona, forse un omaggio alla regalità di questa elegante creatura. Lo smalto nero a fuoco e i dettagli di metallo color oro chiudono questa sciccheria che pare un embroidery di houte couture.  Ma c’è ancora un particolare su cui soffermarsi: Vintage ha scelto di impreziosire la coda in una cascata di sei fili sciolti di candide perle naturali da lasciar cadere sul decolleté accentuando così la femminilità di una donna attenta ad ogni dettaglio.

Vicenzaoro Fall – Padiglione A2 – Stand GL 43


Vintage Bijoux di Luperini Beatrice
Via Monti Lessini 10/12
37030 Lavagno, Verona – Italia
Tel / Fax +39 0458 980700
web: www.vintagebijoux.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *