di


Vicenzaoro Winter, focus sul futuro: del gioiello, del consumatore, dei mercati

Apre i battenti il 19 gennaio la rassegna veneta con oltre 1500 espositori: in calendario mostre, workshop e business

The Future. Now, Il futuro è il presente: è questo il tema di VICENZAORO Winter, che aprirà i battenti il 19 gennaio, tra poco più di due settimane. Il focus dell”edizione invernale dell’evento di Fiera di Vicenza è sul cambiamento d’epoca vissuto dal consumatore e dai mercati, nell’ottica di una nuova sostenibilità socio-economica. In questo contesto, la Spa guidata (almeno fino a marzo) da Roberto Ditri ha organizzato un ciclo di Summit internazionali dal titolo “The Future. Now”.

Il ruolo chiave resta dunque quello di Vicenzaoro, motore che attrae a sé lo scenario dei protagonisti più innovativi del settore, dal design/concept, alla produzione, dalla vendita alla promozione/comunicazione, fino alla nuova distribuzione. Il ciclo è la prosecuzione ideale degli appuntamenti globali di settore del 2012 che si sono tenuti proprio a Vicenza con il World Jewellery Forum: i congressi annuali di CIBJO (la Confederazione mondiale della gioielleria, che raggruppa le Associazioni orafe e Organizzazioni di settore nazionali e internazionali) e di WDC (World Diamond Council).

Oltre 1500 aziende espositrici provenienti dai principali distretti orafi italiani e da oltre 31 paesi esteri confermano il ruolo guida di VICENZAORO nei saloni internazionali grazie alla sua natura di “Business Hub”, luogo di incontro tra produttori e buyers internazionali, quest’ultimi provenienti da oltre 120 paesi esteri.

L’Edizione 2013 è ricchissima di temi che anticipano il Futuro, dall’Opening Summit ai Seminari, dalle Mostre alle Conferenze. È così anche per gli allestimenti e set up di un Salone sempre più unico. VICENZAORO Winter è anche T-GOLD, la 36^ Edizione del Salone dei Macchinari con 120 aziende di cui 6 new entry, 3000 mq a conferma dell’ottima tenuta del comparto rispetto al 2012.

Il 19 gennaio, alle ore 18.30, la Sala Palladio si trasformerà in un Think Tank internazionale con la presenza dei piú autorevoli esponenti mondiali del calibro assoluto, da Nadja Swarovski, membro dell’Executive Board Swarovski Crystal Business, a Stephen Webster, fondatore e direttore creativo della Stephen Webster, da Joanne Arbuckle a Artak Udumyan, da Roberto Coin, amministratore della Roberto Coin S.p.A., a Hank Siegel, proprietario e presidente della Hamilton Jewellers, fino a Simon Brooke, autorevole penna del Financial Times chiamato a moderare il Summit. Uno spettacolo ispirazionale ma nel contempo “tecnico” sulla gioielleria, arricchito da contributi scenici e video, da dati, schemi, grafici, sotto la sapiente regia di Gabriele Vacis.

La mattina, in Sala Trissino, appuntamento con l’ottavo seminario tecnico dedicato al Jewellery Technology Forum, “il mondo orafo tra tecnologia e innovazione”, a cura di Fiera di Vicenza e Legor Group. Alle 12, al Vip Restaurant, conferenza stampa di apertura della fiera. Il 21 è tempo di nuove tendenze in Sala Trissino con TRENDVISION JEWELLERY + FORECASTING, seminario destinato ai buyers con le previsioni per la primavera-estate (seminario condotto da Paola De Luca).

Il 22 gennaio appuntamento, alle 11, con il diamante sintetico in un workshop a cura di Istituto Gemmologico Italiano, mentre alle 15 sarà Tarì Design School a raccontare la propria esperienza nel ‘Mobilitare i talenti: manualità, creatività ed eccellenza“. L’incontro, organizzato in collaborazione con il ministero del Lavoro, vedrà gli interventi di Andrea Maria Romano, direttore Tads, e della Prof.ssa Laura Piatti, responsabile della Segreteria Tecnica del Ministero del Lavoro. L’esperienza portata avanti da oltre 20 anni da Tarì Design School può infatti costituire una solida alternativa alla formazione universitaria attraverso le sue molteplici declinazioni come la recente partnership con ETA Manufacture Horlogère Suisse, uno dei più importanti produttori di orologi e di movimenti del mondo appartenente allo Swatch Group.

Chiude la rassegna invernale  (il 23 alle ore 11) la presentazione del progetto 2013 Vicenzaoro Italian Club & Jck Las Vegas. A partire dal primo giorno di fiera, inoltre, sarà possibile visitare a Palazzo Bonin Longare, a Vicenza, la mostra ‘Gioiello Italiano Contemporaneo: i Maestri‘,organizzata da Fiera di Vicenza e curata da Alba Cappellieri. Cinquanta opere d’arte di 10 maestri in esposizione fino al 19 febbraio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *