di


Vicenzaoro Winter, aria di ottimismo: crescono del 6% i buyer internazionali

In lieve crescita anche i compratori italiani (+1%). Il direttore generale Facco: “Nel 2014 Fiera di Vicenza sarà protagonista a 20 appuntamenti internazionali”

Segnali positivi arrivano da Vicenzaoro Winter, la manifestazione invernale di Fiera di Vicenza che ha chiuso i battenti ieri con un +6% nei visitatori provenienti dall’estero. Il Salone veneto dell’oro e dei gioielli, che ha visto anche il debutto della presidenza di Matteo Marzotto, ha registrato numeri decisamente positivi: sei giorni di manifestazione, 9 padiglioni e 26mila metri quadrati di superficie netta, 1500 brand, sfiorate le 30mila presenze.

Crescono soprattutto gli operatori stranieri (in aumento buyer dall’Unione Europea, dalla Turchia, dai paesi di lingua russa, Medio Oriente e Golfo, Americhe e dall’Asia – Giappone, Hong Kong e Cina), che raggiungono quota 7.763, segnando un +6% rispetto alla passata edizione di Gennaio 2013 con visitatori da 11 nuovi paesi. Anche il numero degli operatori italiani è in crescita (+1%), con un totale di 8.653.

“Ecosistema Italia. The Future. Now.”: questo il claim dell’edizione 2014 VICENZAORO Winter, che ha aperto il calendario fieristico internazionale  focalizzando gli sforzi su internazionalizzazione, valorizzazione delle eccellenze e promozione dell’Italian Lifestyle a livello globale.

“Siamo molto contenti dei risultati di questa edizione di VICENZAORO Winter 2014 – ha dichiarato Matteo Marzotto, Presidente di Fiera di Vicenza -. Per riprendere il claim della Manifestazione i dati ci confermano che le possibilità di cambiamento in positivo che riserva il futuro sono nel nostro presente e VICENZAORO ha rappresentato una grande e concreta opportunità per coglierle. Non è solo una questione di numeri: in questi giorni nei padiglioni della Fiera si è respirata un’aria di realistico ottimismo e di concreta fiducia. Operatori, pubblico e media hanno apprezzato la migliore espressione del ‘Well Done in Italy’”.

Da sinistra, il direttore generale di Fiera di Vicenza Corrado Facco e il presidente Matteo Marzotto

“L’aumento di espositori e visitatori stranieri e la grande qualità degli stessi a questa edizione di VICENZAORO Winter indica un percorso in chiave di posizionamento e internazionalizzazione su cui punteremo nel 2014, con un piano che ci vedrà prendere parte a 20 appuntamenti in tutto il mondo – ha sottolineato Corrado Facco, Direttore Generale di Fiera di Vicenza -. L’economia del gioiello è trainata in questo momento dai mercati esteri, in particolare da quelli extra-europei, e per questo la crescita della presenza, in particolare, di operatori di lingua russa, provenienti da Medio Oriente e Golfo e americani è per noi una grande soddisfazione. VICENZAORO si conferma essere un Global Glamorous Event”.

Tra gli eventi organizzati durante i sei giorni di fiera, spazio alla discussione e al dibattito nel talk di apertura, sabato scorso, e nell’incontro “Oro usato… perché no?”, organizzato da Federpreziosi Confcommercio e Confindustria Federorafi. Il futuro del gioiello è stato protagonista della Mostra “Intorno al futuro: 3D printing per il gioiello”, dedicata alla più avanzate tecnologie per la stampa in 3D. Il commercio etico in gioielleria e la sua regolamentazione è stato al centro del Convegno dal titolo “Conflict mineral Legislation in Europe and in the United State: How it impacts on both the domestic and export jewellery business”, organizzato da Fiera Vicenza, CIBJO, Responsible Jewellery Council e Confindustria Federorafi.

Le nuove tendenze sono esplorate da  “TRENDVISION Jewellery + Forecasting”, primo Osservatorio indipendente di forecasting mondiale di Fiera di Vicenza, specializzato nella decodificazione delle attitudini dei consumatori, con focus sulle tendenze del gioiello, del diamante e dell’orologio. Presentata inoltre la terza edizione degli “Andrea Palladio International Jewellery Awards” che premieranno l’Eccellenza del gioiello a livello internazionale, considerato nelle sue diverse accezioni di progetto, produzione, distribuzione, retail, comunicazione e declinazione sul web.

Terza edizione anche per il concorso internazionale “NEXT JENERATION JEWELLERY TALENT CONTEST 2014” destinato a giovani talenti under 30, bandito con la consulenza della School of Design del Politecnico di Milano. Il concorso ha come oggetto il Progetto di un “Gioiello Sentimentale”, inteso come un gioiello che celebra i momenti più importanti della vita dell’uomo. Il prossimo appuntamento con Vicenzaoro è tra pochi mesi con l’apertura di Spring, in programma dal 10 al 13 maggio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *