di


Vicenzaoro Winter, -48 ore al via

È sul primo Centro di ricerca permanente sulle tendenze che punta Vicenzaoro Winter: “Trend Vision Jewellery + Forecasting” è il nome di uno dei protagonisti di questa edizione che già mostra i primi visibili segni di innovazione programmati lo scorso anno nell’ambito del progetto FDV 2011/2015.

Mancano meno di 48 ore al taglio del nastro della fiera italiana che apre il calendario eventi 2012: l’opening inaugurale è infatti previsto per sabato mattina alle ore 12 in Sala Palladio. Tema: Ordinary is over, ordinari is back: all’evento organizzato in collaborazione con il gruppo editoriale RCS saranno presenti il presidente di Fiera di Vicenza Spa Roberto Ditri, Diamante d’Alessio, direttrice IO Donna; Maria Luisa Frisa, fashion curator ed esperta di moda e costume dello IUAV Moda Venezia; Judith Clark, London College of Fashion, Senior Research Fellow del London College of Fashion; Alba Cappellieri, professore di Design del Gioiello del Politecnico di Milano e Augusto Ungarelli, presidente Club degli Orafi. In collegamento video Paola Antonelli, design curator al MOMA in New York. Modera Cristiano Seganfreddo.

Ma ancora prima di aprire le porte ai visitatori interessati a scoprire le novità proposte dai circa 1400 espositori in mostra, domani alle 19.30, presso Palazzo Bonin Longare (corso Palladio 13, Vicenza), li aspetta la vernice della mostra “I gioielli degli Scarpa”, omaggio alla memoria di Afra Bianchin Scarpa, scomparsa il 30 luglio di quest’anno. Settantadue gioielli e relativi disegni realizzati tra il 1970 e il 2011 (1970-2000 Afra e Tobia Scarpa, dal 2000 Tobia Scarpa) per la SanLorenzo, l’azienda che ha introdotto il gioiello di design nel mondo trasferendo le metodologie del design al gioiello: per la prima volta sarà presentato l’anello che Frank Lloyd Wright donò nel 1951 a Carlo Scarpa in segno di amicizia e di stima e che il maestro veneziano indossò fino alla morte.

Nei gioielli degli Scarpa – afferma la curatrice Alba Cappellieri (nella foto a sinistra) – si intrecciano storie diverse: si può leggere l’evoluzione del gusto di un trentennio, la semplicità come complessità risolta grazie alla straordinaria collaborazione tra progettista e produttore, il legame tra gioiello e design come condivisione di un metodo, la passione per il progetto, il dna del territorio veneto che passa di generazione in generazione”. La mostra sarà aperta fino al 15 febbraio e fa parte del calendario di eventi afferenti all’iniziativa “Off Vicenzaoro”, una sorta di Fuori Salone che mette in contatto la città con la manifestazione.

Sono cinque i concetti chiave con cui Vicenzaoro Winter affronta l’inizio di questo 2012: Fare la differenza, Coltivare la diversità, Superare l’ordinario, Leggere la contemporaneità e Diffondere il saper fare italiano. Saranno questi punti il filo conduttore dell’edizione invernale della rassegna che presenta le ultime tendenze di oro e gioielli, dedicata al retailing italiano ed internazionale.

“Business hub”, luogo di incontro tra produttori e buyers di oltre 70 paesi esteri, la fiera vicentina presenta nuovi allestimenti scenografici di forte impatto emozionale, una nuova corporate image e un ricco programma di seminari e workshop di aggiornamento. Ma non solo: oltre ai momenti “tecnici” che mettono gli operatori a confronto con le tematiche più attuali del settore, anche tanti eventi legati al mondo brand, come per esempio, la presentazione della nuova collezione di gioielli del brand Mediterraneo che godrà, domenica alle 12, della compagnia di Elenoire Casalegno, testimonial del marchio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *