di


Vicenzaoro Fall, nuovi scenari per Federpreziosi: siglato accordo con la Fiera

Nella giornata dedicata all’aggiornamento, l’associazione di Confcommercio formalizza la collaborazione con la Spa. Ieri sera in centro inaugurata la mostra “Souvenir d’Italie”

VICENZA – Secondo giorno di fiera, i corridoi cominciano a riempirsi. Merito anche della Federpreziosi – , Federazione Nazionale delle Imprese Orafe Gioielliere Argentiere Orologiaie Confcommercio, che ha portato in fiera una delegazione di 500 gioiellieri da ogni parte d’Italia e che ha siglato un protocollo d’intesa con Fiera di Vicenza per formalizzare e ufficializzare un rapporto di collaborazione che dura da oltre dieci anni. E oltre al business, oggi, per i dettaglianti è stata anche la giornata dell’aggiornamento e della formazione. In un workshop composito si sono alternati gli interventi di esperti a vario titolo del settore, che hanno esaminato gli scenari futuri in tema di comunicazione, mercato, formazione e illuminazione del punto vendita.

da sinistra, Steven Tranquilli, Giuseppe Aquilino, Roberto Ditri e Corrado Facco
da sinistra, Steven Tranquilli, Giuseppe Aquilino, Roberto Ditri e Corrado Facco

Ad aprire la mattinata di seminari Massimo Cicala, Vicepresidente dell’Associazione Orafi di Genova, e Rodolfo Bartucca, curatore del sito www.orafidettaglianti.it: nel loro intervento l’utilizzo delle nuove tecnologie e dei nuovi sistemi di comunicazione per potenziare la propria attività, sia sotto l’aspetto commerciale sia sotto quello di immagine. E così si sono esaminate le potenzialità dei siti web dinamici, gli strumenti per verificare l’efficienza dei propri mezzi fino all’esempio concreto di www.outletprezioso.it, piattaforma di e-commerce ideata dall’Associazione Orafi di Genova e poi “adottata” dalla Federazione nazionale.

La firma del Protocollo d'intesa
La firma del Protocollo d'intesa

Daniela Saibene, consulente e docente di tecniche di comunicazione, ha affrontato il tema centrale della comunicazione in senso ampio, da quella verso il cliente, a quella del retail fino al prodotto, individuando i punti chiave della shopping experience.

Daniela Saibene
Daniela Saibene

Leonardo Cilia, formatore e consulente nelle aree di marketing e vendita, ha invece focalizzato l’attenzione sull’importanza delle ricerche, intese come capacità di individuare i comportamenti dei propri consumatori e analisi specifiche dei potenziali clienti dell’area del punto vendita, quale strumento essenziale per supportare le decisioni strategiche relative a offerta e comunicazione nei confronti del cliente.

Leonardo Cilia
Leonardo Cilia

Piero De Stefano, gioielliere e gemmologo di grande esperienza, Primo Console dell’Università e Nobil Collegio degli Orefici e degli Argentieri dell’Alma città di Roma, nonché autore di numerose pubblicazioni nel settore, ha guidato un incontro-dibattito sullo stato di salute della formazione dedicata al settore, tracciando una mappa con tre diversi livelli (istruzione di I livello, post diploma e post laurea) e individuando i tratti più carenti. Il tema ha particolarmente “acceso” la platea, segno del fatto che viene avvertita una esigenza di aggiornamento e di creazione di nuovi artigiani.

Piero De Stefano
Piero De Stefano

A chiudere il workshop, alcune considerazioni mirate e pratiche sull’importanza dell’illuminazione per le gioiellerie, a cura di Luca Fiaccadori, retail designer.

Luca Fiaccadori
Luca Fiaccadori

Al termine della mattinata di approfondimento, Federpreziosi e Fiera di Vicenza hanno siglato un protocollo d’intesa di durata triennale per supportare lo sviluppo di strategie unitarie e sempre più incisive nell’affrontare la difficoltosa congiuntura del mercato internazionale attuale. Sempre più concreta e definita dunque la collaborazione tra la Spa guidata da Roberto Ditri e Federpreziosi: non solo reciproci vantaggi in termini di promozione delle rispettive attività, ma soprattutto l’obiettivo di potenziare le attività di formazione e iniziative tese allo sviluppo e alla crescita di tutto il settore orafo italiano. Entrambi gli attori collaboreranno per promuovere e sostenere iniziative di aggiornamento professionale presso le sedi territoriali Confcommercio o in sedi analoghe su temi amministrativi, fiscali, di retailing e di comunicazione che rappresentano da sempre un punto di forza della Federazione. Federpreziosi riconosce Fiera di Vicenza quale partner fieristico italiano esclusivo e si impegna a fornire supporto logistico e organizzativo al coinvolgimento di delegazioni di operatori in occasione delle manifestazioni vicentine dedicate alla gioielleria; dal canto suo, Fiera di Vicenza diventa socio aggregato della Federazione.

Gruppo di Federpreziosi
Gruppo di Federpreziosi

Grazie all’accordo gli associati a Federpreziosi potranno usufruire di agevolazioni per la partecipazione alle manifestazioni venete. “L’accordo firmato oggi ufficializza un rapporto di collaborazione in essere da ben quindici anni – sottolinea il Presidente di Federpreziosi Giuseppe Aquilino -. Siglare una partnership in questo momento particolare significa trasmettere un segnale positivo a sostegno dell’intero comparto orafo, dando alle imprese la garanzia concreta che l’impegno congiunto di due istituzioni di riferimento poggia su basi più che solide”. “La realtà di Federpreziosi è una grande risorsa e come tale va adeguatamente supportata, con ancor più forza vista la complessità degli scenari – gli fa eco il Presidente di Fiera di Vicenza Roberto Ditri -. Stiamo lavorando al rafforzamento del legame tra la Fiera di Vicenza e tutta la filiera Made in Italy, dal produttore fino al cliente finale, passando per lo snodo strategico del retailing. L’accordo siglato oggi va esattamente in questa direzione”.

La giornata si è chiusa con la vernice della mostra “Souvenir d’Italie. Il gioiello souvenir tra memoria e design” a cura di Alba Cappellieri, Professore Design del Gioiello del Politecnico di Milano, inaugurata oggi a Palazzo Bonin Longare, nel centro storico di Vicenza. Esposte le opere progettate da giovani designer che hanno partecipato alla prima Edizione di Next Jeneration Jewellery Talent Contest e realizzate da aziende vicentine, risultato di un’innovativa collaborazione tra progettisti e mondo dell’impresa. La mostra sarà aperta al pubblico dal 10 settembre al 10 ottobre 2012. Oggi, terzo giorno di rassegna, focus sulle gemme con gli incontri previsti alle 11 in Sala Trissino (organizzato da Assogemme) e alle 15 con Istituto Gemmologico Italiano e fiera di Vicenza.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *