di


Vicenzaoro Choice, da domani a mercoledì si celebra il mondo del gioiello

All’insegna dell’innovazione Vicenzaoro Choice, manifestazione settembrina di Fiera di Vicenza che vedrà 1400 le imprese provenienti da oltre 30 paesi esporre nella struttura di via dell’Oreficeria che, dallo scorso gennaio, ha iniziato un percorso di rinnovamento declinato sotto quattro aspetti: struttura, infrastruttura, organizzazione e network.

Inaugurazione domani con un talk dal tema “L’innovazione è nelle nostre mani. Ostinatamente italiani”, che vedrà, tra i protagonisti, il Presidente di Fiera di Vicenza Roberto Ditri, Stefano Micelli, economista e preside Venice International University e autore del libro ‘Futuro Artigiano’;
Emanuele Aliotti Visdomini, vicepresidente di Vhernier; Giovanni Bonotto, imprenditore vicentino e direttore creativo dell’omonima azienda; Claudia Piaserico, direttore creativo dell’azienda Misis e premio Bellisario 2011; l’architetto Armona Pistoletto, Cittadellarte di Biella; Umberto Vattani, ambasciatore e presidente Venice International University. Modera i lavori Dario di Vico, editorialista del Corriere della Sera: appuntamento per l’opening, dunque, alle 11.30 in Sala Palladio. Nuovi progetti per l’attesa edizione di settembre destinata a far conoscere ai gioiellieri le novità per le vendite del periodo natalizio: tra i tanti, il concorso per i giovani creativi under trenta “Next Jeneration – Jewellery Talent Contest”, organizzato in collaborazione con il Politecnico di Milano e dedicato al tema ‘Souvenir d’Italie’ (Premiazione a Vicenzaoro Charm a maggio 2012), e il premio “Andrea Palladio International Jewellery Awards” dedicato alle eccellenze del gioiello internazionale, che si avvale di una prestigiosa Giuria internazionale, guidata dal Maestro Gianmaria Buccellati. Categorie in gara: Miglior designer professionista Italiano; Miglior designer professionista internazionale; Miglior declinazione di punto vendita (per il settore) 2011; Miglior campagna di comunicazione 2011 (above e below the line); Miglior sito web dedicato al settore della gioielleria; Miglior soluzione di packaging innovativo; Miglior collezione di gioielleria 2011.

Il lancio dei due eventi è previsto per oggi alle 11.30, durante la conferenza stampa di About J allo Show Room di Bisazza ad Alte di Montecchio Maggiore, a pochi chilometri da Vicenza.

Debutta domani anche il gioiello contemporaneo, nella New Directions Hall (nei pressi dell’ingresso Ovest), spazio espositivo situato nella Trend Vision e dedicato ai gioielli più innovativi, nelle forme e nei materiali, realizzati da 14 giovani progettisti per rappresentare le declinazioni del design orafo italiano.
Anche la città di Vicenza quest’anno è protagonista dell’evento: sabato sera, in piazza Matteotti, ci sarà il vernissage della mostra “The Italian Way: tra artigianato e tecnologia. Progetti intorno al corpo”, a cura dell’ente Fiera in collaborazione con Alba Cappellieri, presidente del corso di Laurea in Design della Moda al Politecnico di Milano e professoressa di Design del Gioiello. In esposizione l’eccellenza del prodotto italiano, visitabile fino al 10 ottobre.

Domenica in fiera sarà la volta dei convegni: alle 11 nella New Directions Hall, si terrà l’incontro “Il gioiello contemporaneo oggi”, a cura dell’Associazione gioiello contemporaneo e di Fiera di Vicenza. Pensato come un match dinamico e incisivo che prevede il coinvolgimento attivo del pubblico in sala per dare una risposta a domande come: Cos’è il Gioiello contemporaneo? Quali sono gli elementi che gli danno valore? Il fine ultimo dell’incontro è quello di arrivare a dare una definizione di Gioiello Contemporaneo con parametri in grado di creare un rapporto tra le varie discipline che lo coinvolgono per esaltare il concetto di rispetto delle diversità di cui il gioiello è attualmente composto. Partecipano Alba Cappellieri, Graziella Folchini Grassetto, Andrea Lombardo e Maurizio Stagni; modera Bianca Cappello.

Il pomeriggio prosegue con “Vita all’idea…tecnologie no limits per forme e colori!”, convegno a cura di Legor Group e Fiera di Vicenza (ore 14 in Sala Palladio), e con l’incontro organizzato in collaborazione con POPAI e Fondazione CUOA: “New directions in retail. Come progettare l’esperienza d’acquisto”, ore 15 alla New Directions Hall. La giornata di domenica si chiude alle 16.30 con “Il vellutato gusto dell’arte – Parte I”, evento a cura Fiera di Vicenza e Eventya Group (la seconda parte si svolgerà lunedì 12 alle ore 16).

Lunedì si aprono i momenti di approfondimento con “Quando un E-commerce funziona? Come può l’azienda ottenere risultati da acquisti e vendite on line”, convegno a cura Silver-retail.it in collaborazione con Fiera di Vicenza, Federdettaglianti e AICEL. Segue l’evento al Design Cafè
a cura di Demaria Group: “1,618 demaria Concept Collection Presentation”. È dedicato al mondo del dettaglio l’incontro pomeridiano “Il retail e l’acquisto socialmente responsabile”, a cura di Centro Produttività Veneto – Fondazione Rumor e Fiera di Vicenza.

Alle 17.30 sarà il momento dell’evento di Preziosa magazine. Un aperitif in grande stile presso il Design Cafè per brindare al nuovo formato “Maxi”: più spazio per le immagini e un numero maggiore di copie (14mila anziché 10mila) reso possibile dalla stampa in rotativa.

Anche lunedì la fiera si sposta in città, presso Palazzo Chiericati, con il talk a cura di CNA Vicenza in collaborazione con Fiera di Vicenza, “AAA cercasi nuovo artigiano – storie di idee e di innovatori”.

Martedì appuntamento pomeridiano con Assogemme, convegno dal titolo “Trattamenti nei corindoni – quadro complessivo ed implicazioni riguardo la nuova legge sui materiali gemmologici”. Mercoledì 14, giorno di chiusura, “Trend Forecast Seasons 2013+” seminario a cura Fiera di Vicenza in collaborazione con Paola De Luca.

Anche Vicenzaoro Choice, come le sue “sorelle” First e Charm, sarà vetrina di interessanti mostre: oltre all’About J Gallery (che ospiterà le creazioni delle aziende che nei due giorni precedenti la fiera sono state protagoniste dell’evento About J, l’haute couture di Fiera di Vicenza), e oltre a The italian Way, ospiterà anche “Touch Fair Architecture” Exhibition, in Sala Trissino, a cura dell’ente fiera e della Prof.ssa Raffaella Laezza dell’IUAV di Venezia. In mostra una selezione dei modelli disegnati da 140 studenti di Architettura per immaginare le fiere di domani.
Infine, si sposta a ViArt, centro espositivo nel cuore di Vicenza, il progetto “Gioielli (in cerca) d’autore”, promosso da Confartigianato Vicenza, in collaborazione con Scuola Italiana Design e Fiera di Vicenza: presentati ai buyers internazionali con una mostra a maggio, vengono riproposti al pubblico con una esposizione che sarà aperta al pubblico fino al 30 ottobre.


1 commento

  1. Wilma Viganò says:

    Nell’articolo qui sopra riportato ho contato 71 (settantuno) parole straniere, per lo più inglesi. E non ho considerato la parola design…
    Se vogliemo trasmettere italianità, non potremmo cominciare dal lingua di Dante, una delle cose più belle che ci sono state lasciate in eredità?
    Grazie dell’attenzione e un cordiale saluto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *