di


Vicenzaoro Charm 2010: La tradizione alternativa nel dropage di Daniela De Marchi

Nella vecchia Milano, in via dei Piatti 9, si fanno notare per la loro originalità i 150 metri quadrati dell’atelier di Daniela De Marchi dove, negli ampi ambienti che differenziano i vari processi della produzione del brand, si respira arte, vera e spontanea, quella che ha portato la designer a diventare punto di riferimento nel mondo del gioiello alternativo.

Il suo è uno spazio palcoscenico pensato per ospitare e promuovere anche altri artisti, dove a banchetti di lavoro si accostano divani fine settecento, sedie chiavarine ad arredi da officina vissuti.

Eclettica e vulcanica, Daniela De Marchi si ispira alla natura, alle situazioni che la circondano per dare forma ai suoi gioielli che realizza con il particolare procedimento applicato alla fusione a cera persa, il DROPAGE, una texture brevettata che si esalta in forme personalissime con l’impiego di smalti e pietre naturali. Le sue creazioni in argento, bronzo e ottone sono da tempo apprezzate in tutto il mondo e presenti nelle più importanti fiere di settore.

Alla prossima fiera di Vicenza Daniela proporrà SERPENTE, l’ultima sua creatura, voluttuosa e metaforica.
Una linea talismatica che si completa con il bracciale MEDUSA che vede per la prima volta l’utilizzo della raffinata nuance verde etrusco.
Vicenzaoro Padiglione A2 – Stand GL 20


Foto in apertura
Bracciale Medusa

Foto in alto a sx

L’atelier


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *