di


Vicenza, uno sportello per veicolare i pagamenti in contanti provenienti da società estere

L’intesa è stata siglata da Banca Popolare di Vicenza e la sezione Industrie Orafe e Argentiere di Confindustria nel rispetto delle nuove normative

Un accordo che getta un ponte tra il sistema bancario e le imprese per i pagamenti in contanti: Banca Popolare di Vicenza e Confindustria Vicenza Sezione Industrie Orafe e Argentiere hanno siglato un patto a sostegno delle imprese del settore orafo della provincia. L’intesa è stata firmata da Alfonso Santilli, Responsabile Direzione Estero di Banca Popolare di Vicenza, e da Giuseppe Corrado, Presidente della Sezione Orafi, presso la sede di Confindustria Vicenza.

L’iniziativa è il frutto di un approfondito lavoro di studio e analisi della normativa che regolamenta le modalità dei pagamenti per contanti e ha lo scopo di venire incontro alle esigenze delle imprese del settore orafo delle quali Confindustria Vicenza si è fatta portavoce, in relazione alle transazioni per contanti da parte di commissionari esteri nel pieno rispetto delle norme vigenti.

Questa modalità operativa entrerà presto in vigore in alcune sedi di Banca Popolare di Vicenza presso le quali ci sarà uno sportello con personale adeguatamente preparato per gestire la richiesta di veicolare nel canale bancario, in presenza di specifici requisiti e a determinate condizioni,  il pagamento in contanti dell’impresa estera acquirente.

Quello firmato con Confindustria Vicenza rientra nella serie di accordi che Banca Popolare di Vicenza – 5500 dipendenti, 685 punti aperti al pubblico – sta promuovendo insieme a tutte le associazioni di categoria del territorio a sostegno del settore orafo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *