di


Vhernier sostiene l’istruzione dei bambini di Haiti

Mille esemplari dell’anello Pirouette in argento con fodera in oro rosa il cui margine di ricavo sarà devoluto all’organizzazione Artists for Peace and Justice

Prosegue l’impegno di Vhernier per Haiti: mille esemplari per sostenere l’istruzione dei bambini della repubblica che nel 2010 fu vittima di un violento terremoto e poi di una epidemia di colera. Il marchio valenzano ha creato un’edizione limitata dell’anello Pirouette per contribuire all’operato dell’organizzazione americana Artists for Peace and Justice (APJ), che costruisce scuole ad Haiti.

Il prezioso gioiello è realizzato in argento con una fodera in oro rosa, nel cui interno è inciso  “Vhernier for Kids Haiti” ed è venduto al costo di 970 euro: l’intero margine di ricavo, pari a 450 euro, sarà interamente devoluto ad APJ e garantirà un anno di istruzione e un futuro a uno studente haitiano. “A ring to educate a child” segue il successo della precedente iniziativa italiana “Un Anello per salvare la vita di un bambino” a supporto della Fondazione Francesca Rava NPH Italia: il 100 per cento dei proventi di ogni anello è stato donato per coprire il costo di un intervento chirurgico presso l’ospedale St. Damien in Haiti.

“Abbiamo deciso di sostenere Artists for Peace and Justice e la Fondazione Francesca Rava per il loro impegno serio e appassionato nell’aiutare quella che oggi è la popolazione più povera e in difficoltà del mondo – ha spiegato Carlo Traglio, presidente Vhernier -. Lo facciamo con la realizzazione di un anello, simbolo di fedeltà e amore per il prossimo. Per quanto i finanziamenti per l’istruzione ad Haiti siano molto limitati, questa campagna aiuterà a sostenere il nostro messaggio e sensibilizzare l’opinione pubblica”.

“APJ è incredibilmente grata per la generosità dimostrata da Vhernier – ha dichiarato Paul Haggis, fondatore di APJ, produttore e scrittore premio Oscar -. Artists for Peace and Justice crede che il recupero di Haiti dipenda dall’educazione della nuova generazione. Grazie al sostegno di Vhernier, il futuro di Haiti è un po’ più luminoso”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *