di


“Vetrine d’autore”. L’atelier Paola Grande Gioielli incontra l’arte di Peter Flaccus

1

Napoli ha storie belle da raccontare, realtà che sanno di cultura e di arte. Nel quartiere Chiaia una di queste parla il linguaggio del gioiello, quello artigianale, da quattro generazioni pensato da donne visionarie che sanno trasformare la materia in forme rivisitate o ancora sconosciute. È l’atelier Paola Grande Gioielli, in via Bisignano, dove la passione e la sperimentazione di Paola Grande e di sua figlia Giulia Di Pace, jewel designer e creativa del brand di famiglia, sono palpabili e contagiose. Questo loro laboratorio creativo, con cadenza bimestrale, si relazionerà con le opere di artisti famosi. L’iniziativa si intitola “Vetrine d’autore” e per il primo incontro ha scelto il pittore americano Peter Flaccus, noto a livello mondiale per l’utilizzo della tecnica dell’encausto attraverso cui rivela un astrattismo evidentemente monco di prospettive. Mercoledì, in collaborazione con Intragallery, il suo vernissage darà il via a una serie di liberi dialoghi con un solo denominatore comune: l’appagamento dei sensi. Le opere di Flaccus, e a seguire quelle di altri noti artisti, tesseranno un fil rouge con l’artigianalità contemporanea, espressa nella sua più alta accezione, di Paola e Giulia.

2

3

4

5

6

88

99

 

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *