di


Verdi Gioielli, dove si incontrano la tradizione e l’evoluzione dell’arte orafa

Bracciale della Linea Ellisse

Dal 1971 Verdi ha iniziato una nuova tradizione con gioielli che possiedono ben altri attributi dalle suggestioni classiche.
Le pietre preziose e l’oro abbagliante, indagati con grande raffinatezza, sono solo un mezzo per evidenziare uno straordinario valore artistico dietro il quale è possibile leggere il coraggio di ripensare, addirittura cancellare un’idea quando il risultato non riesce a raggiungere i sensi. Perché è così che si comunica il vero valore.

Se tanti fanno della opprimente miseria creativa il loro vessillo, Verdi è una bellezza ascensionale e sa come emozionare toccando vertici di perfezione che spesso accolgono un entusiasmante range di colori. Il design squisitamente élitario di Giovanna Protti conferma quanto anche la più sfrenata emancipazione femminile non sappia rinunciare al classico. Per questi stilemi di eleganza e di grande raffinatezza tecnica i canoni sono quelli tipici dell’impeccabile made in Italy ma mossi da una sofisticata rivoluzione che trova piena condivisione nella materia e nella forma. Sempre in cerca di bellezza, in continuità con il suo stile, Verdi ha realizzato la linea “Ellisse” – che si completa con anelli in parure -, dove ora il calore dell’oro rosa incontra in primissimo piano una progressiva moltiplicazione di brillanti monocromi a taglio misto.

Nella nitida scansione degli spazi il grande vuoto va a vantaggio di un interessante ampio intreccio di fluide orbite, che si allacciano tra lucentezza e pavé per avvolgere il polso con eccitante fascinazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *