di


Venerdì alle Porte de Versailles si inaugura la nuova edizione del Salon de Bijorhca

bij 4

directeur«Nell’ambito dei veloci cambiamenti del mercato, con questa seconda edizione 2015 il Salon Bijorhca gioca la carta della sinergia con le altre manifestazioni (Who’s Next, Première Classe) per attirare un maggior numero di acquirenti nazionali e internazionali». È questa una delle principali strategie esposte con soddisfazione da Richard Martin, direttore artistico di Bijorhca che continua ad affermarsi come un appuntamento importate del settore.

L’ampliamento delle sezioni, dai gioielli all’argento fino agli orologi e ai nuovi designers di tendenza, dimostrano ampiamento l’andamento in crescita della fiera.

Accanto al numero crescente degli espositori provenienti da tutto il mondo, in questa edizione c’è il ritorno – tra i padiglioni stranieri – del distretto aretino e poi per la prima volta dell’Africa del Sud che affiancheranno i già consolidati Brasile e Andalusia, mostrando nell’insieme uno spaccato importante di differenti paesi del mondo.

I Fashion trends (curati come sempre da Elisabeth Leriche) continueranno ad essere presenti con i quattro settori al centro del Salone per mostrare le tendenze più attuali nel mondo dei gioielli e dei bijoux che sempre più fortemente si amalgamano con il mondo degli accessori e della moda: gli anelli XXL e gli orecchini big size fanno parte ormai di ogni collezione delle principali maison di haute couture.

Trend 1

Retro Luxury, tra i trends, è la sezione rivolta ad una donna misteriosa che ama i ricami, il pizzo e il velluto, ritornando alle influenze degli anni Venti e Trenta fuse attraverso l’attualizzazione di un gusto sofisticato;

Neo Tribal, è un viaggio verso il freddo artico, dei mongoli delle steppe siberiane o degli indiani d’America. È lo stile per una donna guerriera che segue i suoi rituali ancestrali e moderni insieme;

Dark Rebel per una donna ribelle, un mix di rock e feticismo che raggiunge livelli di eleganza molto sensuali;

Graphic Eighties, per un animo sensibile e creativo in scia con le esperienze grafiche degli anni Ottanta, quelli dei colori dinamici e dell’energia in un contesto sperimentale e deciso, adatto per affrontare con vivacità l’inverno alle porte.

trend 2

Largo spazio è affidato al mondo del jewelry design che (dopo il successo della scorsa edizione) pone l’accento su di un settore sempre in fermento che attraversa la tradizione per approdare a nuove forme concettuali con le quali trasmettere emozioni.

In questa edizione settembrina, Bijorhca vedrà coinvolti oltre 550 marchi di cui il 50% di provenienza internazionale (da più di 30 paesi) e c’è una previsione di attesa di oltre 15mila presenze. Le caratteristiche ed i numeri ci sono tutti per immaginare che ancora una volta il Salone di Parigi si mostri all’altezza delle sue aspettative.

www.bijorhca.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *