di


Valenza, pochi giorni al via dell’edizione numero 35

Parte sabato 27 la rassegna organizzata dall’Associazione orafa valenzana. Il presidente Barberis: “Grande sforzo organizzativo”

Marchi prestigiosi, quelli che caratterizzano la produzione valenzana simbolo dell’alta gioielleria nel mondo, ma anche designer e piccole aziende: mancano meno di 5 giorni all’inaugurazione di Valenza Gioielli 2012, alla sua 35esima edizione, la quinta nel nuovo Centro Espositivo Expo Piemonte. La fiera organizzata dall’Associazione Orafa Valenzana cambia pelle e lo fa seguendo con attenzione le dinamiche stravolte del settore e dei mercati: proprio all’estero è dedicata gran parte dell’attività dell’Aov non soltanto durante la manifestazione, ma anche lungo tutto il corso dell’anno.

La nuova collocazione temporale, che sposta Valenza Gioielli dall’inizio di ottobre alla parte conclusiva del mese, sembra aver dato nuovo impulso alle aziende espositrici ma anche ai visitatori: a questi ultimi, in particolare, sono rivolte le iniziative che condiscono il programma della fiera che prende il via sabato 27.

Madrina della rassegna, Fiona May: un esempio di tenacia e determinazione che gli organizzatori hanno scelto per indicare i valori cui si sono ispirati per rendere possibile un “nuovo corso” di Valenza Gioielli. Un distretto basato sulle attività di 1000 imprese ad ogni livello della filiera e circa 5mila addetti: un fiore all’occhiello della produzione made in Italy che ha il suo più grande momento di visibilità nell’evento di ottobre.

“È stato compiuto un grande sforzo organizzativo per presentare alla clientela professionale un contesto vivace, ricco di proposte che risponda alle esigenze del mercato in previsione delle vendite natalizie e delle programmazioni successive – commenta Francesco Barberis, presidente Aov dallo scorso maggio (nella foto a sinistra) -. Attendiamo clientela in visita dalle regioni italiane che sono certo apprezzerà la varietà delle proposte ed il taglio qualitativo di Valenza Gioielli che per format espositivo e raffinatezza si distingue all’interno del calendario fieristico. La visita alla nostra manifestazione sarà inoltre occasione importante per approfondre tematiche stringenti per il settore orafo quale la normativa legata all’impiego del nichel che verrà ampiamente approfondita domenica 28 ottobre alle ore 11nel corso del convegno organizzato dalla nostra Associazione e Federorafi. Auspico che la clientela italiana ci onori con visite numerose per contribuire a rafforzare ulteriormente lo storico rapporto che lega i produttori valenzani alle più qualificate espressioni della distribuzione al dettaglio in una fase complessa per tutti gli attori della filiera che richiede condivisione dei programmi e confronto professionale”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *