di


Valenza, nasce un nuovo polo del lusso

Il Fondo Equinox avrà il controllo del 66% del gruppo nato attraverso l’aggregazione delle due importanti realtà Villa Pedemonte Atelier S.p.A. (VPA) e Lombardi S.r.l.. IL giro di affari consolidato è di circa 41milioni di euro dando occupazione a circa 220 dipendenti.

Vendorafa

Il fondo Equinox che investe in società italiane nel segmento mid-market attraverso operazioni di co-controllo, porta a casa un importante accordo nell’ambito dell’alta gioielleria. Nel distretto per eccellenza dell’alta gioielleria, nasce un polo della manifattura italiana attraverso l’aggregazione delle due importanti realtà Villa Pedemonte Atelier S.p.A. (VPA) e Lombardi S.r.l.. Equinox avrà il controllo del 66% del gruppo (giro di affari consolidato di circa 41milioni di euro), dando occupazione a circa 220 dipendenti. Presidente del gruppo sarà Livio Arzani (fondatore di VPA) mentre Gian Andrea Garrone l’Amministratore Delegato infine, Augusto Ungarelli sarà Presidente di Lombardi S.r.l. e consigliere della capogruppo. Scopo della fusione è quello di creare una realtà fortemente patrimonializzata in grado operare con sicurezza e determinazioni sui mercati internazionali. “Sono convinto che le due aziende insieme potranno esprimere un valore industriale di assoluto livello, ha affermato in una nota ufficiale Livio Arzani, Presidente del gruppo –La capacità di investire in ricerca e sviluppo, oltre che nella formazione continua delle risorse umane, rappresenterà nei prossimi anni uno degli elementi differenzianti di questo nuovo gruppo nel distretto valenzano”.

Ci ha convinto la validità industriale di questo progetto –  ha aggiunto Augusto Ungarelli – che ha sposato la volontà dei soci di Lombardi di favorire un percorso di successione mirato alla continuità operativa dell’azienda, proseguendo nel solco della tradizione e del marchio Vendorafa, rafforzando la struttura industriale e finanziaria. Tutti elementi fondamentali per poter crescere in un’arena sempre più globale”.

 

Il progetto industriale siglato oggi rientra perfettamente nella nostra strategia di creazione di valore mirata ad accompagnare imprenditori e manager eccellenti attivi nei settori tradizionali in cui il nostro Paese raggiunge livelli di qualità ineguagliati nel resto del mondo – ha dichiarato nel comunicato stampa Angelo Facchinetti, partner di Equinox – Crediamo che nei prossimi anni il settore orafo di alta gamma, tra quelli caratterizzati da tassi di crescita importanti, potrà favorire livelli occupazionali crescenti e rafforzare la presenza della manifattura italiana tra i più importanti operatori del settore del lusso”.

 


2 commenti

  1. Franco Torrini says:

    Bravissimo Augusto, auguri vivissimi!


  2. ADOR-Associazione Designers Orafi says:

    interesting …nice work


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *