di


Valenza Gioielli, al via questa mattina tra ottimismo e fiducia

Taglio del nastro con Fiona May e il ministro della Salute Balduzzi. Oggi alle 17.45 Welcome Party

“Tra gli orafi valenzani la speranza sembra più forte della preoccupazione”. Con queste parole ha inaugurato la 35esima edizione di Valenza Gioielli il ministro della Salute Renato Balduzzi, presente questa mattina nel centro espositivo Expo Piemonte insieme a Francesco Barberis, presidente dell’Associazione Orafa Valenzana, Fiona May, testimonial della rassegna, Ugo Cavallera, vicepresidente della Regione Piemonte, e il sindaco di Valenza Sergio Cassano.

“Mi preme sottolineare l’unicità di questo distretto – ha detto Balduzzi -: ci sono altre realtà del paese con queste caratterizzazioni ma non in questa formula. Valenza gioielli è la fiera dei gioielli, ma anche un gioiello di fiera: un vero e proprio biglietto da visita del territorio. Alzare la testa non è sufficiente: una volta alzata la testa, devo sapere dove andare altrimenti finirò per riabbassarla. Ecco, qui sapete dove andare e spero che il paese prenda esempio dalle buone pratiche territoriali”.

Prima del taglio del nastro, un riferimento all’internazionalizzazione e al ruolo, in questo contesto, delle istituzioni nazionali ed europee è arrivato dal vicepresidente della Regione Piemonte. “L’attenzione locale, provinciale e regionale già c’è rispetto alla priorità della collocazione di questi prodotti sui mercati esteri – ha detto Cavallera – ma anche governo ed Europa devono fare la loro parte. Approfitto della presenza del ministro Balduzzi per far arrivare il nostro messaggio più lontano possibile”. “È un grande onore per me rappresentare questa fiera – ha commentato Fiona May – e un grande piacere indossare per un po’ gioielli che sono il sogno di ogni donna”.

L’atmosfera che si registra facendo il proprio ingresso a Valenza Gioielli è condita da un cauto ottimismo: l’impegno della fiera a ottimizzare la rassegna e le possibilità di business è tangibile ed è testimoniato dal fitto programma della manifestazione. Domattina, per cominciare, importante appuntamento con Associazione Orafa Valenzana e Federorafi: alle ore 11, nella sala riunioni al primo piano, si svolgerà l’incontro su “Nichel: i nuovi limiti e le rilevanti conseguenze per la produzione e per i prodotti in stock”, al quale prenderanno parte come relatori il presidente Aov Francesco Barberis, il Consigliere delegato Federorafi R&I e normazione tecnica Damiano Zito ed il Direttore Laboratorio di analisi CCIAA di Vicenza Elio Poma.


1 commento

  1. luigi says:

    Formulo i miei piu sentiti auguri aFrancesco Barberis e a tutto il settore orafo !!!!Purtroppo in questi momenti bisogna solo stringersi uniti tutti !!!! per cercare di superare la crisi che ci sta attanagliando !!! Ma non vedo comunque la volontà politica di voler SALVAGUARDARE L’ARTE DEL ” MADE IN ITALY ” o almeno ad oggi si sono viste e sentite SOLO CHIACCHIERE !!! Coraggio Barberis NON ABBASSARE LA GUARDIA ANZI …- FATTI SENTIRE !!!!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *