di


Vacheron Constantin, l’identità dei suoi orologi certificata con tecnologia Blockchain

Alla Maison elvetica anche il premio Calendrier et Astronomie del GPHG 2020 per l'Overseas calendario perpetuo ultra-piatto scheletrato

Con i suoi 265 anni di ininterrotta attività è la Manifattura orologiera più antica al mondo e anche quella maggiormente in grado di tenere il passo con i tempi sapendosi adeguare a nuove tecnologie, come le più recenti soluzioni di blockchain che consentono la certificazione digitale di autenticità. Il marchio svizzero, infatti, è stato tra i primi produttori di orologi ad adottare tale tecnica di identità e di tracciamento contribuendo, tra l’altro, ad un notevole risparmio di certificazioni cartacee, dannose per l’ambiente e suscettibili di contraffazioni.

Cosa che invece non avviene con la tecnologia blockchain , costituita da una piattaforma digitale condivisa, una sorta di registro soggetto a vigilanza costante, che custodisce la carta d’identità dell’orologio, le sue specifiche tecniche, il manule d’uso, i passaggi di proprietà e tutto quanto riguarda la vita del segnatempo, come chiarisce Louis Ferla, CEO di Vacheron Constantin:Siamo lieti di promuovere la creazione di un ecosistema di innovazione aperto basato su Blockchain per il lusso. Le identità digitali trasformeranno il modo di possedere i beni di valore, consentendo ai clienti di seguire il ciclo di vita del prodotto. I nostri clienti disporranno di un gran numero di servizi, come la possibilità di rivenderli su Watchfinder e le richieste di riparazione online”.
Nel 2019 la Manifattura ha provveduto a certificare digitalmente i segnatempo d’epoca della collezione Les Collectionneurs, successivamente, entro fine 2021, la procedura verrà estesa a tutti i modelli Vacheron Constantin, che saranno venduti con un passaporto digitale sviluppato da Arianee (il protocollo del consorzio indipendente Arianee permette di associare ogni prodotto a un’identità digitale unica e non falsificabile, un canale di comunicazione sicuro, permanente e anonimo tra marchi, prodotti e proprietari).

Contestualmente, Vacheron Constantin annuncia il lancio di The Hour Club, piattaforma digitale riservata ai clienti, che potranno accedere ad un universo di contenuti esclusivi, tra cui gli inviti ad eventi organizzati dalla Maison.


Che nel frattempo è assegnataria anche di un nuovo riconoscimento: l’orologio Overseas calendario perpetuo ultra-piatto scheletrato vince il premio “Calendrier et Astronomie” al Grand Prix d’Horlogerie de Genève 2020 (una selezione delle foto dell’evento sarà visibile il 18 novembre presso la Vacheron Constantin Press Lounge), tributo prestigioso che va alle abilità tecniche ed estetiche della Vacheron Constantin, espresse qui in un segnatempo di grande complessità e raffinatezza, dove il calibro 1120 QPSQ, ospitato in una cassa di 41,5 mm, dà spettacolo grazie alla scheletratura dell’impianto, tutto svuotato, rifinito e decorato a mano e visibile attraverso il quadrante in vetro zaffiro o il fondello, entrambi trsparenti per dare risalto all’intrico di ruotismi ed alla massa oscillante da 22K a forma di croce di Malta.

 

Scheda tecnica

Referenza 4300V/120R-B547

Overseas calendario perpetuo ultra-piatto scheletrato

Calibro 1120 QPSQ
Sviluppato e prodotto da Vacheron Constantin
Meccanico a carica automatica
Massa oscillante scheletrata 22K a croce di Malta
Trattamento NAC
29,6 mm (12 linee e 1/2) di diametro, 4,05 mm di spessore
circa 40 ore di riserva di carica
2,75 Hz (19.800 alternanze/ora)
276 componenti
36 rubini
Certificato dal Punzone di Ginevra
Indicazioni ore e minuti
Calendario perpetuo (data, giorno della settimana, mese, anno bisestile)
Fasi lunari
Cassa in oro rosa
41,5 mm di diametro, 8,1 mm di spessore
Anello in ferro dolce per una protezione antimagnetica
Fondello trasparente in vetro zaffiro
Impermeabilità testata alla pressione di 5 bar (circa 50 metri)
Quadrante vetro zaffiro
Indici delle ore, e lancette delle ore e dei minuti in oro rosa con materiale luminescente bianco
Bracciale in oro rosa (maglie lucide e satinate a mezza croce di Malta), assicurato da una chiusura déployante a tripla lama in oro rosa con pulsanti e sistema di allungamento
In dotazione un secondo cinturino in pelle di alligatore Mississippiensis blu con fodera microperforata in nabuck blu, impunturato e un terzo cinturino in caucciù blu.
Ciascuno dei cinturini aggiuntivi è dotato di una fibbia in oro rosa

www.vacheron-constantin.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *