di


Usa, retail ottimista sulle vendite natalizie: previsto un +3,3%

Emerge dall’indagine di ShopperTrak specializzata in analisi vendite. Crescono i visitatori, potenziali acquirenti

Buone notizie per le gioiellerie americane: è prevista una crescita del 3.3 per cento nelle vendite di novembre e dicembre. È quanto emerge da un’indagine della ShopperTrak, azienda specializzata in analisi dati vendite in tutto il mondo. Dal momento che il periodo del Natale rappresenta il 20 per cento delle vendite annuali, le previsioni ottimistiche stanno spingendo i dettaglianti a prepararsi alle attività dei prossimi mesi.

“I retailer hanno motivo di pensare positivo – ha detto Bill Martin, fondatore di ShopperTrak -: il traffico di persone è in aumento le vendite continuano mese per mese a crescere più di quanto ci si aspettava. I nostri dati ci dicono che i consumatori stanno visitando i negozi di più rispetto allo scorso anno. Questo maggiore afflusso può trasformarsi in opportunità per convertire i visitatori in acquirenti, in particolare prolungando la stagione dello shopping natalizio”. Il riferimento è a festività come il giorno del ringraziamento, ma l’idea di cominciare a invitare all’acquisto con un po’ d’anticipo può essere valida anche in Italia.

“I costi vanno ottimizzati se si vuole mantenere il negozio aperto più ore al giorno” ha detto Martin. La ShopperTrak ha anche valutato l’impatto della coincidenza con le elezioni presidenziali americane sulla propensione agli acquisti, notando che la presenza massiccia di marketing politico toglie spazio alle iniziative dei retailer ma anche che, se da un lato l’attività commerciale si assottiglia prima delle elezioni (con un calo del 6,3 per cento, riferito alla settimana prima del voto nel 2008), dall’altro rimbalza rapidamente dopo l’annuncio dei risultati. Previsto comunque un calo nel settore dell’elettronica rispetto a gioielli, abbigliamento e accessori.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *