di


In corso la Us & International Diamond week: in vetrina gemme per un miliardo di dollari

Il designer italiano Roberto Coin ha tagliato il nastro della rassegna aperta fino a domani. Quattrocento espositori e buyer da 20 paesi

Il discorso inaugurale di Roberto Coin alla Us & International Diamond Week in Israele

Inaugurata la US & International Diamond Week, in Israele fino a domani 10 aprile. La sala trading dell’Israel Diamond Exchange si è riempita di espositori e ospiti: ad aprire i lavori il presidente dell’Ide Shmuel Schnitzer, che ha dichiarato: “Sono felice di continuare il progetto iniziato lo scorso anno da Yair Sahar e dare il via alla Settimana israelo-americana del Diamante. Accogliamo buyer provenienti da venti nazioni e una importante delegazione dagli Stati Uniti”.

Come annunciato, è stato il designer italiano Roberto Coin l’ospite d’onore dell’opening. “Bisogna stare attenti e ascoltare il mercato in ogni momento – ha detto il gioielliere durante il taglio del nastro -. Questo consentirà a tutti di fare buoni affari”. Con lui il presidente dell’Israel Diamond Institute Moti Ganz, il presidente Israel Diamond Manufacturers Association Bumi Traub, il presidente dell’Israel Precious Stones and Diamond Exchange Shlomo Eshed e il presidente Schnitzer.

Taglio del nastro: da sinistra, Bumi Traub (Isdma), Moti Ganz (Idi), Shmuel Schnitzer (Israel Diamond Exchange), Reuven Kaufman (New York Diamond Dealers Club) e l'ospite d'onore Roberto Coin

“Sono felice di essere parte dell’industria leader che sta costruendo una tradizione iniziata un anno fa – ha detto Ganz -, e spero che continui per molti anni ancora”. Tra le proposte, la collezione di 300 diamanti colorati Arcobaleno di Eddy Elzas, raccolti in oltre quaranta anni di esperienza. La US & International Diamond Week  ha aperto ufficialmente lunedì, con 400 aziende e circa 350 buyer registrati provenienti da 20 paesi: in vetrina 1 miliardo di dollari di prodotti pronti per essere messi in commercio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *