di


Università di Torino: La madreperla già utilizzata dagli artigiani preistorici

Una tradizione culturale per la manifattura di ornamenti in madreperla esisteva già nell’Europa di 6000 anni fa

È questo il risultato ottenuto dal team internazionale di ricercatori guidato dall’Università di Torino che ha ottenuto per la prima volta sequenze di proteine antiche da minuscoli ornamenti preistorici; dei piccoli bottoni.

La ricerca pubblicata dalla rivista eLife ha coinvolto archeologi, geochimici, biologi, chimici e matematici Italiani di vari istituti internazionali.

Il ritrovamento di questi preziosi manufatti, rinvenuti in Danimarca, Romania e Germania, testimonia che il concetto di preziosità è da sempre innato nell’uomo.

Spiega, infatti, la senior author dello studio, Beatrice Demarchi del Dipartimento di Scienze della vita e Biologia dei Sistemi dell’Università di Torino: “La madreperla di origine fluviale era chiaramente un materiale molto apprezzato dagli artigiani gioiellieri preistorici, ovunque essi si trovassero in Europa e indipendentemente dalla loro appartenenza ad un certo gruppo culturale: Mesolitico, Neolitico, Età del Rame. Alcuni di questi gruppi mantenevano uno stile di vita basato sulla caccia e la raccolta, altri, più a sud, si dedicavano all’agricoltura – con uno stile di vita più sedentario. Ciò suggerisce l’esistenza di una tradizione culturale condivisa ma anche di una profonda conoscenza delle risorse ambientali e delle strategie per sfruttarle al meglio”.

Non solo, il valore di questa ricerca – col ritrovamento della sequenza di proteine antiche – è particolarmente significativo visti i risultati ottenuti. Jorune Sakalauskaite primo autore dell’articolo spiega: “Le conchiglie di molluschi contengono solo una minima frazione di materiale organico, circa 0.1-1%, rispetto alla parte minerale. Per confronto, l’osso ne contiene all’incirca il 30%”.

Con il supporto di studi di archeologia sperimentale, si ritiene probabile che questi bottoni siano stati applicati come decorazione di strisce di pelle usate come cinture o fasce ornamentali.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Lebole secondo banner orizzontale