di


United States Jewelry Council, sigla unica per i gioiellieri americani

Lo scopo del nuovo Consiglio fondato da nove associazioni è promuovere una maggiore rappresentanza del settore sia verso il governo centrale sia all’estero

United states Jewelry Council

Nove associazioni di esponenti della gioielleria si sono riunite in un’unica sigla per promuovere una maggiore rappresentanza per il settore sia verso il governo centrale sia all’estero. Così nasce l’United States Jewelry Council che riunisce American Gem Society, Diamond Council of America, Diamond Bourse of Southeast United States, Diamond Dealers Club of New York, Diamond Manufacturers & Importers Association of America, Indian Diamond and Colored Stone Association, Jewelers of America, Manufacturing Jewelers & Suppliers of America e Natural Color Diamond Association.

I membri del nuovo gruppo “sono convinti – fanno sapere in una nota – che il business americano abbia bisogno di una voce unica su questioni diverse che vanno dagli standard minerari e ambientali, alle condizioni di lavoro in azienda e la diffusione di informazioni rilevanti nella fase precedente la vendita”. “I gioiellieri rappresentano l’ultimo e più delicato collegamento con gli acquirenti finali di gioielli – ha detto Ruth Batson, segretario dell’United States Jewelry Council e ceo dell’American Gem Society – . Sappiamo che sono in prima linea per garantire che i consumatori mantengano la loro fiducia nelle gioiellerie e nei prodotti di gioielleria”.

“Il successo o il fallimento delle imprese di gioielli con sede negli USA e l’intera filiera dei diamanti e gioielli – precisa il presidente del Council Ronnie Vanderlindensono in gran parte dipendenti da una rappresentazione sana delle imprese statunitensi in ambito nazionale e globale. Questa doppia sfida è troppo imponente per un’associazione che operi a livello individuale. L’industria statunitense ha bisogno di uno sforzo coordinato per assicurarci di proteggere la fiducia dei consumatori nel prodotto e avere voce in capitolo sulle politiche che incidono sulle condizioni di vita dei nostri associati”.

Insieme a Ruth Batson e Ronnie Vanderlinden, tra i funzionari del Council figurano David J. Bonaparte, presidente e CEO di Jewelers of America e James Evans Lombe, direttore delle iniziative etiche, Jewelers of America. “Non vediamo l’ora di impegnarci con l’US Jewelry Council – ha detto  Andrew Keller, vice segretario di Stato americano Ufficio del Dipartimento degli Affari Economici e commerciali –  e continuiamo a sostenere gli sforzi degli Stati Uniti nel settore per sottolineare l’importanza di un approvvigionamento responsabile, di una catena di fornitura trasparente e di una condotta aziendale etica”.

Vetrina


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *