di


Unionorafi Confapi nell’Advisory Board di VicenzaOro

Prima riunione dell’organismo consultivo volto a una maggiore collaborazione tra Fiera di Vicenza e Associazioni di categoria: la presentazione durante Vicenzaoro January

1_VICENZAORO

Nasce un nuovo organismo consultivo per collegare in modo più efficace la fiera alle associazioni di categoria: si è riunito per la prima volta a inizio dicembre l’Advisory Board di VicenzaOro. L’Organismo, costituito da Fiera di Vicenza, ha lo scopo di supportare le aziende del settore nelle sfide che lo scenario nazionale e internazionale quotidianamente presenta.

maurizio colombo homeAl suo interno, la categoria per il settore oro e gioielli sarà rappresentata da Unionorafi Confapi, l’Unione nazionale di categoria che rappresenta le imprese dei settori orafo, gioielliero e argentiero presieduta dal neoeletto Maurizio Colombo ( in foto a sinistra). Alla riunione hanno partecipato anche i Presidenti delle Associazioni di categoria della Consulta nazionale dei Produttori Orafi, di cui Unionorafi Confapi fa parte e di cui, da gennaio, avrà il coordinamento annuale.

Al Comitato partecipano anche rappresentanti del mondo della distribuzione e del dettaglio ed esso rappresenterà l’organismo di riferimento per l’interlocuzione con Fiera Vicenza sulle varie tematiche di interesse del comparto orafo–gioielliero. La costituzione del nuovo Organismo sarà ufficializzata con una conferenza che si terrà all’inizio di VicenzaOro January, in programma dal 22 al 27 gennaio.

Unionorafi Confapi sarà impegnata nei primi mesi del 2016 nell’organizzazione di incontri con le varie strutture territoriali della Confederazione, al fine di raccogliere le istanze delle PMI del settore e promuovere il rilancio di un comparto di eccellenza che ha rappresentato per annia. Come coordinatore della Consulta Nazionale dei Produttori Orafi, potrà trattare in prima persona i temi caldi del settore come “la marcatura dei gioielli con la tecnica laser“ attesa dalle imprese italiane da oltre due anni e la conclusione veloce dell’iter di adesione dell’Italia alla Convenzione di Vienna per l’adozione del “principio di equivalenza” che istituisce il sistema di punzonatura “hallmarking”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *