di


Una selezione delle mostre legate al gioiello più attese nel 2014 da segnare in agenda

Kalman, Tongue

The Metropolitan Museum di New York ha annunciato la mostra curata dal Department of Modern and Contemporary Art del The Metropolitan Museum of Art The Donna Schneier Collection che aprirà le porte a maggio. Più di 100 pezzi di 88 artisti tra cui Thomas Gentille, William Harper, Mary Lee Hu, Hermann Junger, Gijs Bakker, Peter Chang, Robert Baines, Ted Noten e Eun Me Chun, Attai Chen, Otto Künzli, Karl Fritsch.

Gijs Bakker

Al Med Museum of Art di New York continua fino ad aprile la strepitosa mostra che espone al pubblico i gioielli della collezione di Barbara Berger. Il 13 maggio inaugura Multiple Exposures: Jewelry and Photography che descrive la connessione tra gioiello e fotografia nell’arco di 150 anni. Protagonisti artisti internazionali come Gijs Bakker, Wafaa Bilal, Jordan Doner, Mari Ishikawa, Jiro Kamata, Sooyeon Kim, Iris Nieuwenburg, Kara Ross, Gabriela Sanchez, Bernhard Schobinger, Bettina Speckner, Joyce Scott, Kiff Slemmons, Andy Warhol e Noa Zilberman.                 

Dal 12 al 18 marzo l’appuntamento annuale con Schmuck a Monaco di Baviera, mostra internazionale sul gioiello contemporaneo all’interno dell’International Trade Fair. Jorunn Veiteberg, studioso di storia dell’arte norvegese, ha selezionato più di 552 artisti provenienti da 43 Paesi. Nella giornata di sabato verrà assegnato il prestigioso Herbert Hofmann Prize.

Schmuck
Schmuck
Schmuck
Schmuck
Schmuck
Schmuck
Schmuck

Sempre in Germania un dialogo interessante tra le creazioni di Bettina Speckner e quelle firmate da Daniel Spoerry dall’11 febbraio presso lo Shmuckmuseum Pforzheim.

Dieci anni di gioielli al Die Neue Sammlung – The International Design Museum a Monaco. A partire dal 14 marzo all’interno della Pinakothek der Moderne Otto Künzli curerà una mostra in cui i protagonisti del mondo internazionale del gioiello saranno  mostrati in una nuova luce.

Dal 16 novembre al 15 Marzo il Denver Art Museum sarà la sede espositiva di 250 creazioni di Cartier con la mostra Brilliant: Cartier in the 20th Century.

Dal 18 febbraio al 18 maggio presso il Kunsthistorisches Museum di Vienna la mostra Fabergé – Der Juwelier des Zaren. Per la prima volta in mostra 160 oggetti provenienti dal Museo del Cremlino e il Fersman Museo Mineralogico a Mosca. Mirabile l’abilità tecnica e artistica di gioiellieri e orafi russi alla fine del 19secolo. Dal 7 giugno al 5 ottobre un’altra mostra che racconta la storia di Fabergé sarà allestita presso il Montreal Museum of Fine Arts.

Hires

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *