di


Una scultura in platino e diamanti per celebrare l’amicizia tra i popoli

Lo scenario è quello della 68esima Mostra del Cinema di Venezia: assegnato all’attrice indiana Preity Zinta il premio dedicato all’amicizia tra i popoli istituito dal World Diamond Group nell’ambito dell’evento Kinéo “Diamanti al Cinema”.

La star vincitrice è stata premiata per l’impegno nell’opera di armonizzazione e pacificazione tra i popoli di diverse culture, contribuendo in tal modo alla missione di World Diamond Group di favorire, attraverso la bellezza e il credo nell’amicizia tra le genti, il formarsi di una cultura e una civiltà che producano nel tempo pace e benessere.

Il riconoscimento “World Diamond Group Platino Award per l’amicizia tra i popoli” è simboleggiato da una scultura, “L’Ulivo Bianco” – attualmente esposta alla Mostra del Cinema –, creata dall’artista e teologo siciliano Agatino Cappella, direttore Artistico della World Diamond Group di Vicenza (con la quale ha iniziato a seguire il progetto di “Damelise”, il nuovo brand di gioielleria che seguirà il canale privilegiato dell’arte e della cultura).

La scultura è composta da un blocco di marmo di Carrara scolpito a mano che rappresenta il tronco dell’albero, rami e foglie con 3333 grammi di platino, da 3003 diamanti, dei quali 2503 diamanti taglio marquise per 333 Carati e 500 diamanti per 33 Carati con un nuovo taglio brillante a 82 faccette chiamato Dluce, per un totale di 366 carati. Un ulivo per unire in un simbolo tanti popoli del Mediterraneo, simbolo di pace e di luce. La purezza e la rarità del platino ne esalta il significato di eternità, insieme ai diamanti e al marmo.

L’opera che non ha precedenti nella storia dell’arte è stata realizzata sotto la direzione dell’artista Agatino Cappella nella Fabbrica di Roberto Casarotto Snc, nella quale è stata eseguita la fusione e la lavorazione del platino ed è assicurata dai Lloyd’s di Londra per alcuni milioni di euro. Dopo la Mostra del Cinema di Venezia, l’Ulivo Bianco sarà esposto a Palazzo Lascaris a Torino, prima di iniziare un tour mondiale, in altre prestigiose sedi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *