di


Una preziosa trasferta

Michele Dato. Collana di San Gennaro - oro, argento, gemme

È per la prima volta (se si esclude il trasferimento forzato durante la seconda guerra) che una parte del Tesoro di San Gennaro, lascia la sua città per essere esposta in altra sede.

La Collana e la Mitra del santo saranno le preziosissime protagoniste della mostra di palazzo Sciarra a Roma (in programma dal 30 ottobre al 16 febbraio 2014), che esporrà oltre novanta oggetti dell’intero patrimonio che ne conta ad oggi 21.610. Il trasporto sarà eccezionale per garantire la massima sicurezza; il valore dell’intero tesoro è stato stimato come superiore a quello della corona inglese.

Circa 4000 gemme tra cui diamanti (3326), rubini e smeraldi fanno della Mitra un oggetto dal valore indefinibile mentre la collana rappresenta con le sue molteplici integrazioni, avvenute in oltre tre secoli di vita, un raro e ricchissimo palinsesto di storia e devozione. Tutti i regnanti vi hanno lasciato il segno, dai Borbone a Murat passando per Napoleone; ciascuno subì il fascino di quel martire che conta nel mondo milioni di fedeli. Ognuno di loro contribuì alla causa con prestigio e fedeltà, al fine di beneficiare della “sacra tutela” e perseguire in un cammino di devozione e rettitudine. Certi del successo della mostra, non resta allora che augurarci che il “Santo in trasferta” in quel di Roma possa rinnovare il suo miracolo e coinvolgere qualche altro “insigne” personaggio a perseguire una nuova via fatta di rettitudine e devozione.
Fiat Lux

Matteo Treglia. Mitra (1713) argento dorato, diamanti, rubini, smeraldi e granati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *