di


Una mostra SuMisura per promuovere la manualità lombarda

Una mostra “su misura” per il lavoro di imprese artigiane dove importante è il valore della manualità sarà presentata dal 4 al 6 marzoca Milano grazie ad Artis, il progetto di Regione Lombardia, Assessorato Industria, Artigianato, Edilizia e Cooperazione rivolto alle imprese lombarde.

Protagonisti di SuMisura, alcuni artigiani eccellenti del settore del lusso e dei gioielli artistici che espongono nella sede dell’ex-Ansaldo di via Tortona 30.

Partecipano:

Cristian Castelli (Milano) ‐ laboratorio di gioielli dalle linee moderne ed attuali, crea in particolare  anelli  e  orecchini,  in  oro  e  argento  con  pietre  preziose  e  semipreziose, perle e corallo. La produzione avviene in serie limitata, utilizzando le tecniche tipiche dell’oreficeria.

Gold Styling Italia (Monza) ‐ società è specializzata nella creazione di gioielleria in oro con pietre preziose e semipreziose. I manufatti vengono prodotti in piccole serie o in pezzi unici, applicando lavorazione tradizionali.

Luigi Sala Gioielli (Milano) ‐ sono la particolare cura per il design e un’accurata manifattura a distinguere i gioielli realizzati  dal  laboratorio Luigi  Sala. Il fondatore, oltre  a  dirigere l’attività, segue in prima persona tutte le fasi produttive: disegno, progettazione,  modellazione, costruzione e assemblaggio, pulitura, incassatura, finitura. http://www.luigisalagioielli.com

FPM di Marco Picciali (Milano) ‐ realizza  orecchini,  ciondoli  e  anelli,  utilizzando prevalentemente  oro,  argento,  corallo,  perle,  pietre  preziose  e  semipreziose,  ma anche materiali non tradizionali quali cammei in conchiglia, avorio fossile, metalli non nobili. Una costante ricerca lo ha portato a una nuova interpretazione delle tecniche classiche, attraverso un uso studiato degli effetti lucido, opaco ed ossidato. http://www.marcopicciali.it

Celsius 1063 di Antonio Casabona (Milano): Il laboratorio crea in prevalenza gioielli su commissione, pezzi unici e originali  seguiti dallo studio del design alla creazione del modello in cera, fino alla produzione finale. Dal 2001, Antonio Casabona progetta, inoltre, alcune collezioni in serie  limitata,  tra  cui  la  collezione  brevettata  a  livello  europeo  Starry  Night. Il laboratorio ha partecipato con le sue creazioni a numerose mostre  ed  esposizioni  ed  è  impegnato nella promozione  dei  gioielli  realizzati  a  mano  come  insegna  la  tradizione  orafa  Italiana. http://www.celsius1063.com/

Officina Orafa di Migliozzi Antonio (Trezzo sull’Adda, Milano): i suoi gioielli nascono dal connubio  tra  ispirazione  artistica  e  accurate  tecniche  artigianali.  Tra  le  creazioni spiccano la collezione in stile longobardo e altre che hanno un forte richiamo alla natura.  Migliozzi ha  partecipato  a  diverse  mostre  personali  e  collettive sia locali che nazionali  e  internazionali. Molti sono i materiali utilizzati nelle  lavorazioni:  oro, argento, platino,  pietre  preziose  e  semipreziose  e  legni  pregiati. http://www.traccedistoria.com

Germano  Sigolo (Cormano,  Milano)  produce  gioielli  in  oro  e  argento  come  pezzi  unici  o  piccole serie, realizzati  sia  in  lastra  sbalzata  e  cesellata,  sia  in  filo  sagomato  e  modellato.  Il laboratorio  progetta  e  restaura  anche  oggetti  di  argenteria  e  realizza  prototipi  e modelli in cera e in metallo. Attualmente, oltre a proseguire con immutata energia artistica  il  prestigioso  lavoro  nel  suo  laboratorio,  si  dedica  alle  nuove  e  future generazioni nel ruolo di Docente presso la Scuola Orafa Ambrosiana di Milano per il Corso di Sbalzo e Cesello. http://www.sigologioielli.com

Ornella  Colombo (Varese):  i materiali che caratterizzano la produzione di  borse e accessori di Ornella, sono il feltro di lana e il lino. Il processo di progettazione e produzione di ciascun pezzo viene interamente seguito dalla titolare, che opera sia con una macchina da cucire che a mano, per effettuare le rifiniture.

L’elenco di tutte le imprese eccellenti Artis sono disponibili sul sito di progetto. Sono aperte le iscrizioni alla nuova edizione, per maggiori informazioni: www.art‐is.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *