di


Italian Exhibition Group rafforza l’innovazione digitale

25 km di fibra ottica e di tutti gli accorgimenti digitalizzati più all’avanguardia al servizio di espositori e buyers

 

la fiera di Rimini

Italian Exhibition Group, quotato dal 19 giugno scorso su MTA gestito da Borsa Italiana e leader in Italia nella gestione di eventi espositivi di proprietà, accresce la capacità di accoglienza dei suoi pubblici. Sviluppo, innovazione digitale e tecnologica come “gioielli” per, infatti, la Fiera di Rimini è paragonabile a un gigantesco hot spot: dispone di 25 km di fibra ottica e di tutti gli accorgimenti digitalizzati più all’avanguardia al servizio di espositori e buyers (automazione, sistemi di videosorveglianza, servizi di geolocalizzazione e via elencando) anche grazie a una rete cablata capace di gestire la banda di comunicazione tra gli switch pari a 160Gb/s. Un progetto di innovazione digitale che ha coinvolto in partnership il colosso statunitense Ruckus e l’italianissima SAMU.  Un servizio che anticipa le linee prospettiche dei mercati, grazie alla capillarità del digitale. Il sistema è realizzato e articolato secondo una modularità e flessibilità che lo troverà pronto alla riprogettazione in vista dell’avvento della tecnologia 5G. Tecnologia che, secondo le stime della Next Generation Mobile Networks, l’associazione che raggruppa i più importanti driver del settore, sarà fruibile dal 2021 ed entro il 2025 rivoluzionerà il mondo della comunicazione con oltre 75 miliardi di oggetti in grado di connettersi tra loro.  L’utilizzo di soluzioni tecnologiche di ultima generazione, come il tracciamento dei numeri e Big Data nel rispetto della privacy,  hanno innovato e riformato l’infrastruttura di rete del quartiere fieristico riminese, a vantaggio dei clienti, sia sotto una prospettiva professionale che economica.  

www.iegexpo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA