di


Un libro sul “Saper fare italiano”: la presentazione a Milano

Lunedì 4 luglio evento di lancio della ricerca curata da Maurizio Dallocchio, voluta dalla Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte e sostenuta da Vacheron Constantin

Libro-Costruttori di Valore-Marsilio-fondazione cologni
La copertina del volume “Costruttori di Valore”, a cura di Maurizio Dallocchio

Sarà presentato lunedì prossimo, 4 luglio, il libro “Costruttori di valore. Il ruolo strategico del saper fare italiano” a cura di Maurizio Dallocchio. Con questa ricerca, voluta da Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte e sostenuta dalla manifattura elvetica di alta orologeria Vacheron Constantin, la CDR Claudio Dematté Research di SDA Bocconi School of Management indaga il sistema delle imprese artigianali d’eccellenza con le sue criticità e le specificità, legando i talenti dell’innovazione e della creatività alla riscoperta dei luoghi di produzione e innescando una spirale positiva tra rilancio delle economie locali, flussi turistici e generazione di valore.

La ricerca sottolinea il legame tra mestieri d’arte, generazione di valore e crescita economica, sottolineando come “crescita” significhi anche cambiare. L’appuntamento per la presentazione è a Milano alle 18.30 del 4 luglio, presso la Palazzina Appiani dell’Arena Civica in viale Byron 2. Interverranno Franco Cologni, Presidente Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte; Maurizio Dallocchio, SDA Professor di Amministrazione, Controllo, Finanza Aziendale e Immobiliare; Andrea Illy, Presidente Altagamma; Marco Pagani, Brand Manager Vacheron Constantin Italia. Il volume sarà regalato ai presenti.

Nel volume, edito da Marsilio, Maurizio Dallocchio, insieme a Matteo Vizzaccaro e ad Alessandra Ricci, propone una visione innovativa del saper fare di natura artigianale, ponendolo come un fattore critico per il successo del Made in Italy. Attraverso l’analisi dettagliata di una serie di dati, evidenze e informazioni raccolte tramite un questionario molto dettagliato, e inviato a una selezione di imprese e botteghe legate al mondo della produzione artigianale d’eccellenza, la ricerca sottolinea il legame tra mestieri d’arte, generazione di valore e crescita economica, sottolineando come “crescita” significhi anche cambiare ed elevare la percezione che i maestri d’arte hanno di sé e del proprio lavoro.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *