di


“Un gioiello per la vita”, contro la violenza sulle donne

La Giornata internazionale della donna, anche dalle donne stesse, viene spesso confusa con una festa, facendo dell’8 marzo un giorno di inservibile baldoria dimenticando il vero valore di questa data.

Fatto sta che le conquiste delle donne non riescono ancora a porre un freno alle violenze e alle discriminazioni di cui sono oggetto, ieri come oggi, senza distinzione di ceto, di religione, di nazionalità.

Si continua a puntare i fari su questo lato nero della società e i progetti per mantenere viva l’attenzione sulla questione sono infiniti, tra cui “Gioiello Comunicazione”, su idea di Sandra Ercolano, architetto e designer del gioiello contemporaneo. Per dire BASTA e lasciare un segno indelebile e tangibile della forza delle donne muove il primo passo lanciando il concorso artistico di livello nazionaleUn Gioiello per la Vita”, realizzato in collaborazione con il Comitato Culturale di Volontariato Sinergie.

Sono ammesse tutte le tecniche ma è tassativamente vietato l’uso di materiali preziosi di qualsiasi genere in quanto lo scopo è quello di rendere prezioso il progetto più dell’oggetto stesso inteso come opera d’arte itinerante, espressione dell’essere e di uno stato d’animo, forma espressiva di ribellione. Un gioiello che rappresenti forza, coraggio e trionfo per contrastare tutte le violenze sulle donne.

Le opere realizzate saranno in mostra presso la Cantina di Palazzo Ghizzoni Nasalli, a vicolo Serafini 12. L’inaugurazione si terrà l’8 marzo 2017.

Per saperne di più [email protected]

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dinacci 1280×90