di


Un cortometraggio contro la contraffazione

C’è tempo fino al 30 aprile per votare i candidati finalisti del concorso di cortometraggi indetto dalla Fondation de la Haute Horlogerie nell’ambito della lotta alla contraffazione.

Originali e spiritosi, melodrammatici e brillanti i video inviati dai partecipanti. Dopo la campagna “Fake Watches for Fake people”, la Fondazione svizzera ha deciso di coinvolgere il pubblico del web, principale canale di diffusione di orologi contraffatti, per uno sguardo ironico sul fenomeno. Arte e creatività al servizio di questa battaglia, dunque. I corti preselezionati sono stati diffusi sul sito della Fondazione (a questo indirizzo) e si potrà votare il proprio preferito anche su Facebook e su Twitter.

Alcuni dei brand che fanno parte della FHH ricompenseranno i migliori creativi con un Premio della Giuria, rilasciato da 5 personalità dell’arte e del cinema, e un Premio del pubblico, assegnato in base alle preferenze espresse on line dagli internauti.

La fondazione ha proposto anche agli studenti del Dipartimento di comunicazione visuale dell’Ecal – Ecole Cantonale d’Art de Lausanne nell’ambito del corso autunalle 2010. Per le migliori realizzazioni sono previsti tre ricoscimenti: il Grand Prix, premio per la migliore realizzazione, Premio innovazione.

La contraffazione è una piaga che colpisce tutti i segmenti economici del settore. Il valore di mercato globale delle merci contraffatte ha raggiunto circa il 7% del commercio mondiale. Oggi la contraffazione – detta di “seconda generazione” – è molto meno identificabile dal consumatore finale e dalle reti di distribuzione, di fronte alla somiglianza quasi perfetta con gli originali. Per questo motivo la Fondation de la Haute Horlogerie organizza periodicamente iniziative di lotta al fenomeno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *