di


Traditionnelle Twin Beat Vacheron Constantin, un virtuoso che non spreca energie

Portentoso nell’amministrare l’energia, il nuovo segnatempo è capace di ridurre al minimo la sua attività

Il nostro organismo risparmia energie durante il sonno, va in una sorta di stand byed il cuore riduce le sue pulsazioni di quanto basta ad assicurare lo svolgimento ininterrotto di ogni funzione vitale. Poi al risveglio tutto riprende a pieno ritmo, le pulsazioni aumentano di frequenza, si ritorna efficienti. E’ uno dei portenti della natura, che in questo caso ci insegna ad evitare ogni spreco.

Minimo sforzo, massima attività

Il nuovo modello della Manifattura svizzera appare altrettanto portentoso nell’amministrare l’energia, riducendo al minimo l’attività, con ogni indicazione sempre perfettamente aggiornata, semplicemente azionando un pulsante d ore 8, a discrezione di chi indossa l’orologio. Ciò permette di variarne enormemente la riserva di carica, che può passare da 4 giorni in modalità pienamente operativa, ad oltre 65 giorni in stand by. Come? Utilizzando un sistema meccanico (in corso di brevetto)che permette di passare dalla prima alla seconda modalità senza che il movimento si arresti. Principio adottato nel periodo Edo in Giappone (1603-1868), quando gli orologi erano dotati di un bilanciere “foliot” (a barra), singolo o doppio, che permetteva cambi automatici della velocità di funzionamento.

Precisione ed Eleganza certificate

Nella cassa in platino del Traditionnelle Twin Beat calendario perpetuo la funzione è garantita da due bilancieri e duplice frequenza(bilanciere Active a 5 Hz, 36.000 alternanze/ora e bilanciere Stand by a 1,2 Hz, 8.640 alternanze/ora. La molla a spirale del secondo, con una sezione pari ad un quarto della molla a spirale del primo, è di appena 0,0774 mm per 0,0159 mm, quasi più sottile di un capello), attivati dalla stessa molla del bariletto; un differenziale permette alle lancette di leggere le due scansioni del tempo di diversa velocità. Chi lo indossa decide quando risparmiare energia e guadagnare carica, passando da una modalità all’altra, indicate sul quadrante.

Portentoso anche nel design, riesce a combinare magnificamente classiche finiture guillochage con incursioni di marcata contemporaneità ed eleganza, come i segmenti del quadrante incisi al laser e perfusi d’inchiostro.
Certificato dal Punzone di Ginevra.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Lebole secondo banner orizzontale