di


Tra una settimana al via Vicenzaoro

Dal 23 al 27 settembre le nuove tendenze del gioiello con i percorsi di acquisto dell'Osservatorio TRENDVISION Jewellery + Forecasting

Vicenzaoro september_ingresso-min

Prenderà il via sabato 23 settembre Vicenzaoro September, il Salone Internazionale del Gioiello organizzato da Italian Exhibition Group (IEG) che quest’anno è dedicato al tema della Green Jewellery. A guidare i visitatori in percorsi di acquisto incentrati sulle prossime tendenze torna l’Osservatorio di Forecasting mondiale TRENDVISION Jewellery + Forecasting, che presenterà il nuovo TRENBOOK 2019+.

Ogni anno l’Osservatorio fornisce i market insights e lo studio dei trend a venire nel settore del lusso e della gioielleria, poi raccolti nel TRENDBOOK, uno strumento indispensabile con i forecast esclusivi dei Mega Trend destinati a influenzare l’evoluzione e le scelte di acquisto dei consumatori con 18 mesi di anticipo rispetto al mercato. In questo contesto vanno per esempio valutati fenomeni come il Selfie, che documenta l’era della Self-Expression, mentre dalla rete come dallo Street Style, e non dalle eleganti vie metropolitane, emergono i nuovi codici estetici. Da registrare come la Ghetto Fashion o Fafa Fashion (Favela Syle) stia trasformando i linguaggi di comunicazione e le dinamiche del mercato. Le Indi Companies, acronimo per “Independents”, piccole aziende nate con la cultura digitale, influenzano le scelte e l’economia digitale mondiale.

Immagini e testi del TRENDBOOK 2019+ sono organizzati con il linguaggio social dei tagging, “per trovarsi e per piacersi con i like”, afferma Paola De Luca, Forecaster & Creative Director of TRENDVISION. La grammatica dello story telling riconduce dunque a schemi digitali. Cinque le sezioni: Gender Neutralist-Neutralia; Ethnical Modernist-Ethical Vision; The Midult-Past References; Retro Futurist-Parallel Realities; The New Man-Masculinity Unmasked.

Vicenzaoro september_Design room-min

Il trend “Gender Neutralist-Neutralia” arriva da USA e Gran Bretagna, ma si è sviluppato anche in Corea e in Giappone: Millennials e Gen Z si aprono in maniera consapevole all’accettazione dell’imperfetto, del “non solito”, rifiutando le categorie imposte dalla società. Si delinea così uno street-wear di lusso che attrae i consumatori “I’m-perfect”. Consumatori che sprizzano energia positiva e che sono portavoce di una nuova cultura legata a Internet.

La seconda sezione, “Ethnical Modernist-Ethical Vision“, cerca una sostenibilità etica che diventi global e urban partendo dall’heritage delle culture tribali. Vettore di questo trend sono i festival musicali, piccoli o grandi che siano, dove i portavoce di questo trend si fanno sentire, anche online. “The Midult-Past References” approfondisce invece una autenticità da ritrovare nell’artigianalità così come nel lusso, rivolgendosi a giovani tra i 30-35 anni, con un alto potere di acquisto.

Rivisita con nostalgia il romanticismo anni Cinquanta/Sessanta il trend “Retro Futurist-Parallel Realities“: il consumatore di riferimento si avvicina al futuro esplorando il lato glam di quegli anni e manifesta odio-amore per Internet e per la cultura digitale. I messaggi a lui indirizzati devono essere chiari e semplici, veloci e facili: per raggiungerlo i brands devono “aiutarlo” a districarsi in Internet, conquistarlo dandogli effettive possibilità di comprensione.

Infine, “The New Man-Masculinity Unmasked” definisce nuovi codici maschili legati a una visione sempre più genderless: aperto, curioso, dall’intelligenza fluida, che ama esplorare il mondo attraverso occhi nuovi, assorbire culture diverse. I soggetti di questa nuova mascolinità vanno visti in una prospettiva sia maschile che femminile. I brand e la comunicazione devono supportare questo nuovo uomo esaltando, ma senza far prevalere, la sua parte di femminilità.

L’Osservatorio TRENDVISION ha organizzato anche workshops di approfondimento, studiati per guidare gli addetti ai lavori all’acquisto mirato in maniera efficiente e completa, in un periodo dell’anno di vitale importanza per gli ordini natalizi. Il percorso è completato dai TRENDVISION Buying Trails: attraverso i distretti ICON e LOOK & Glamroom, per conoscere le collezioni e i pezzi unici più interessanti dei top brand del gioiello; attraverso i distretti CREATION e ESSENCE, entrano nello specifico illustrando i materiali e i componenti per la creazione del gioiello secondo le tendenze della prossima stagione. I percorsi ESSENTIALS & ICONS si rivolgono al pubblico di wholesalers e designers per aiutarli a conoscere i prodotti semilavorati, la componentistica e le pietre preziose per la creazione dei gioielli.

Vicenzaoro september_vetrina gioielli-min

Gli appuntamenti con i workshops TRENDVISION Buying Trails: ESSENTIALS & ICONS, in calendario per domenica 24 settembre, lunedì 25 settembre e martedì 26 settembre presso la Hall 6 – VO Square a partire dalle ore 10, condotti da Paola De Luca in lingua inglese con traduzione simultanea in italiano, sono un prezioso strumento per supportare e guidare i buyers all’acquisto nei rispettivi distretti di interesse. Il seminario di lunedì 25 settembre – Masculinity Unmasked. The New Man – sarà dedicato particolarmente al mondo maschile con un focus sul settore dell’orologeria.

Sabato 23 settembre alle h.14.30 presso la Hall 6 – VO Square si terrà il Seminario di approfondimento di TRENDVISION Jewellery + Forecasting, dove Paola De Luca presenta il TRENDBOOK 2019+. Per concludere, le tendenze sono protagoniste indiscusse anche alla TRENDVISION Area (Hall 8) dove è disponibile la consultazione delle diverse edizioni del TRENDBOOK.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *