di


Tra una settimana a Roma i vincitori di Gioielloinarte: finalisti in mostra fino al 5 giugno

Il 24 maggio premiazione del concorso indetto da Università e Nobil Collegio degli Orefici ispirato al celebre artista Gustav Klimt

“Il tema è sicuramente affascinante e ricco di spunti e il riscontro che ne abbiamo avuto per numero di iscrizioni lo ha ampiamente confermato.” Ha dichiarato soddisfatto Corrado di Giacomo, Console Camerlengo dell’Università e Nobil Collegio degli Orefici, Gioiellieri, Argentieri dell’Alma Città di Roma,  organizzatrice del concorso bandito con l’intento di diffondere la cultura dell’arte del gioiello, dimostrare la valenza di un lavoro che, pur basandosi su un’alta tecnica esecutiva, contenga ricerca, innovazione e contemporaneità, e che ora si completa nella mostra dei gioielli selezionati.
“Abbiamo scelto come ispirazione ‘Il preziosismo pittorico di Gustav Klimt’ nel 150° anniversario della nascita del grande artista, figlio di un orafo” – ha spiega il Primo Console Piero de Stefano “che ha saputo analizzare e interpretare lo spirito inquieto del proprio tempo e che, partito da una formazione tradizionale, divenne uno dei massimi esponenti della secessione viennese”.
L’inaugurazione e la premiazione dei vincitori si terrà venerdì 24 maggio alle ore 19 presso la sede del Nobil Collegio, la mostra sarà aperta al pubblico dal 25 maggio al 5 giugno.
Nelle due sezioni “gioiello tradizionale” (42 gioielli che privilegiano l’utilizzo di metalli preziosi e gemme naturali con limitato uso di materiali diversi) e “gioiello contemporaneo” (71 creazioni che utilizzano materiali preziosi in abbinamento a svariati materiali) saranno presentate 113 delle
179 creazioni di artisti provenienti da Argentina, Austria, Brasile, Florida, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Israele, Italia, Corea, Olanda, Serbia, Slovenia e Svezia. Nell giuria, presieduta dal Console Camerlengo Corrado di Giacomo: Donatella Fici, responsabile dello sviluppo prodotto della Jewellery Business Unit di Bulgari; Micol Forti, direttrice del settore contemporaneo dei Musei Vaticani; Anna Mattirolo, direttrice del MAXXI Arte di Roma; Laura Maria Vittoria Vallero, direttrice vendite Italia della Tiffany & Co.

 

 

 

 

 


1 commento

  1. Appassionata di Klimt , sono felice di partecipare alla selezione nel settore Contemporaneo ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *