di


Torre del Greco, omaggio ai 150 anni di rapporti con il Giappone

Conferenza e visite guidate il 20 aprile sulle relazioni tra i due paesi: l’incontro riprenderà l’itinerario percorso dalla famiglia imperiale durante la visita del 1921

Kobe fine '800 colonia torrese commercianti di corallo da sx verso dx- Luigi Gentile, Aniello Onorato, Kameisan, Antonio Borrelli e Michele Vitiello-min
Kobe fine ‘800 – colonia torrese commercianti di corallo. Da sinistra: Luigi Gentile, Aniello Onorato, Kameisan, Antonio Borrelli e Michele Vitiello

Si svolgerà il 20 aprile a Torre del GrecoKIZUNA- Legami storici, culturali e commerciali tra Torre del Greco e Giappone”, un calendario di celebrazioni per i 150 anni dei rapporti tra Italia e Giappone. In particolare, Torre del Greco è stata in un secolo e mezzo quadrivia del commercio di corallo, cammei e perle coltivate, e racconterà la sua storia con il Sol levante, da fine 1800 a oggi. Si parte dal cammino degli antenati torresi in terra nipponica e dalla visita, nel 1921, del Principe Ereditario, futuro Imperatore del Giappone, S.E. Hirohito presso la Reale scuola d’Arte “Maria Principessa di Piemonte” in Torre del Greco, oggi Istituto Francesco Degni – Liceo Artistico.

Attraverso una serie di pannelli fotografici con documenti dell’epoca, che adorneranno la centrale Via Roma, sarà possibile rivivere il percorso cittadino che il Principe Ereditario scelse di effettuare quasi 100 anni fa. La città di Torre del Greco si prepara ad accogliere personalità diplomatiche, storiche e commerciali nipponiche e italiane, a testimonianza della sorprendente affinità.

La giornata del 20 si aprirà con il convegno al Museo Civico di Torre del Greco, cui seguirà la presentazione del libro La Via del Sol Levante a cura di Mario Vattani, ex Console Generale ad Osaka e oggi Coordinatore per i rapporti con i paesi dell’Asia e del Pacifico, presso la Direzione Generale per la Mondializzazione del Ministero degli Affari Esteri. Alcuni brani del libro saranno declamati dalla Soprano Yasko Fujii, cui seguirà una piacevole esibizione di brani del repertorio tradizionale napoletano.

La seconda parte della giornata ripercorrerà il percorso effettuato dal Principe Ereditario Hirohito e terminerà con la visita al museo del corallo e del cammeo oltre a una dimostrazione dal vivo del Kendo, la tradizionale arte marziale giapponese dei Samurai. Inoltre, due funzionari di Poste Italiane, nel corso della giornata, provvederanno in diretta all’annullo filatelico con bollo speciale di ben cinque cartoline create per l’occasione, rappresentative della città, dell’evento e della lavorazione artigianale del corallo e del cammeo di Torre del Greco.

Toba Ise Shima Japan 1948 Stretta di mano tra Barth D'Elia e K. Mikimoto che simboleggia un doveroso riconoscimento per la distribuzione delle perle in USA-min
Toba Ise Shima Japan 1948 – Stretta di mano tra Barth D’Elia e K. Mikimoto che simboleggia un doveroso riconoscimento per la distribuzione delle perle in USA
“È un anno importante per Torre del Greco – dichiara il Presidente di Assocoral, Tommaso Mazza -, l’associazione nazionale che riunisce tutto il mondo del corallo e del cammeo ha appena festeggiato i 40 anni di vita. A breve festeggeremo anche i 140 anni del Liceo Artistico: abbiamo insomma organizzato quello che si delinea essere l’evento conclusivo dei festeggiamenti per i 150 anni di relazioni tra Giappone e Italia, proprio nei due luoghi rappresentativi dell’arte e della cultura torrese, il Museo del corallo e del cammeo e il Museo Civico di Torre del Greco”.

Il convegno prenderà il via alle 10.30 al Museo Civico di Torre del Greco (Via Giuseppe Benduce), con un Talk con relatori della storia, cultura ed economia italiana e giapponese. Si prosegue con la presentazione di “La Via del Sol Levante” a cura di Mario Vattani; dopo il rinfresco presso il Museo Civico, si visiterà la mostra storica fotografica lungo le vie di Torre del Greco e alle 15 invece il Museo del corallo e del cammeo, nel Liceo Artistico Degni, luogo della visita del futuro Imperatore del Giappone nel 1921.

Tra i relatori, Franco Mazzei, Docente di Politica Internazionale Università Luiss di Roma e Dipartimento Asia e Africa Università Orientale di Napoli; Umberto Vattani, ex segretario generale del Ministero degli Affari Esteri – attuale presidente della Fondazione Italia Giappone; Umberto Donati, direttore della Fondazione Italia Giappone; Michele Bernardini, Direttore dipartimento di Asia, Africa e Mediterraneo Università Orientale di Napoli; Mario Vattani, Coordinatore per i rapporti con i paesi dell’Asia e del Pacifico, presso la Direzione Generale per la Mondializzazione del Ministero degli Affari Esteri; Hideyuki DOI, Università di Kyoto.

Sono previsti gli interventi di Daniele Petrella, presidente International Research Institute for Archaeology and Ethnology e direttore della Spedizione Archeologica Italiana in Giappone; Stefano Carrer, inviato a Tokyo de “Il Sole 24ore”; Maurizio Marinella, titolare brand storico E. Marinella; Giovanni Borriello, docente Storia e cultura dell’Asia orientale Università degli studi della Tuscia; Rosaria Iazzetta, docente di scultura, Accademia delle Belle Arti di Napoli; Mauro Ascione, Banca di Credito Popolare; Ciro Borriello, Sindaco di Torre del Greco; Tommaso Mazza, presidente Assocoral e Comitato Promotore; Rossella Di Matteo, dirigente Scolastico IIS F. Degni – Liceo Artistico.

 


1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *