di


Torna a maggio la Florence Jewelry Week

Dal 24 al 28 nuovo appuntamento con l’evento organizzato da Le Arti Orafe con mostre, conferenze e artigianato. Nuova edizione del Preziosa Young Contest 2017

preziosa-le arti orafe_2017-min

Dal 24 al 28 l’appuntamento con la gioielleria contemporanea è a Firenze: torna l’evento organizzato da Le Arti Orafe, “Preziosa conteporary jewellery 2017 – Florence Jewelry Week” evento dedicato al mondo dell’oreficeria, alla ricerca artistica, all’artigianato e al design. Le mostre e i workshop in programma mettono a fuoco le interazioni tra tradizione e ricerca artistica, tra abilità manuali e nuove tecnologie, e i diversi significati e valori simbolici che i gioielli possono assumere in diversi ambiti culturali e geografici.

Il progetto prevede mostre, conferenze, presentazioni e seminari da parte degli artisti invitati, e provenienti da diversi paesi del mondo. Un’iniziativa che trova la sua cornice nell’Oltrarno fiorentino, storico quartiere della città, dove ancora sopravvivono alcune attività tradizionali, e dove nuovi laboratori e studi artistici stanno rinascendo. Ospite d’onore sarà Petra Hölscher, in rappresentanza della Neue Sammlung – The Design Museum at Pinakothek der Moderne di Monaco di Baviera, prestigiosa Pinacoteca che ospita la più importante collezione al mondo dedicata al gioiello.

Robert Baines_cosmos-min
Robert Baines, Cosmos

Al Museo Bellini saranno ospitate le mostre personali di Arata Fuchi, Robert Baines, Sibylle Umlauf, Tasso Mattar e Danni Schwaag. Una sala ospiterà una mostra collettiva di giovani artisti provenienti dall’Iran, paese dove la ricerca contemporanea prova ad emergere. Gli artisti provengono tutti dalla galleria ARIA di Teheran, e la mostra dal titolo Jwahr, New Iranian & Persian Jewelry, è curata da Kevin Murray.

Torna anche l’appuntamento con i giovani talenti: alla Galleria di Palazzo Coveri si terrà la mostra Preziosa Young Contest 2017, con le creazioni dei giovani talenti Fang Jin Yeh, Qian Wang, Shachar Cohen, Xiaodai Huang, selezionati attraverso il concorso internazionale organizzato ogni due anni da Le Arti Orafe, e rappresentanti di una nuova generazioni di artisti che hanno saputo impiegare nuove tecnologie e materiali insoliti per rivitalizzare la tradizione orafa dei loro Paesi.

Danni Schwaag mother of pearl-min
Danni Schwaag, Mother of pearl

La Galleria Botticelli ospiterà la mostra Contemporary Swedish Silver, curata da Inger Wästberg, con gli irriverenti lavori di moderni oggetti di argenteria creati da Erik Tidäng, Lena Jerström, Tobias Birgersson, Klara Eriksson, Petronella Eriksson, Pernilla Sylwan, Maki Okamoto. In programma anche seminari di approfondimento che saranno tenuti nella sede di LAO, a cura di Tasso Mattar, Kevin Murray, Robert Baines e Martina Dempf, mentre nella Sala Consiliare della Basilica di Santo Spirito sono previsti incontri e conferenze tenute da storici del gioiello e curatori.

La giornata di domenica 28 maggio, sarà dedicata alle dimostrazioni dal vivo di artigiani (incisioni a bulino, mosaici fiorentini, incassatura, taglio delle pietre e molto altro), che metteranno in mostra le loro abilità negli spazi e nei laboratori di LAO, nel Complesso degli Artigianelli.

www.artiorafe.it

Arata Fuchi_Surge of emotion 1 Cooper Hewitt Collection-min
Arata Fuchi, Surge of emotion 1 Cooper Hewitt Collection
Tasso Mattar_Untitled-min
Tasso Mattar, Untitled

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *