di


Ti conosco mascherina! Costume Jewellery in maschera

Tutti abbiamo un lato ludico e spesso il bambino che è in noi aspetta solo una breccia nella cortina della razionalità per uscire a divertirsi. Ecco che il circo e le maschere buffe della commedia popolare sono un richiamo per i piccoli, ma soprattutto per i grandi. In questo mondo sospeso nel tempo, il sogno è la pietra di paragone.

Spilla, Pierrot appeso alla luna, bakelite, Francia Anni 20/30
Spilla, Pierrot appeso alla luna, bakelite, Francia Anni 20/30

Le giacche e gli abiti delle bambine cresciute, sono impreziositi da spille che raffigurano Pierrot innamorato sulla luna, Arlecchino che balla in punta di piedi, Pulcinella che malizioso compie mille marachelle e centinaia di clown che, con piroette e ammiccamenti, fanno bella mostra di sé.

Spilla, Arlecchino danzante o Ballo di Carnevale, metallo dorato, strass
Spilla, Arlecchino danzante o Ballo di Carnevale, metallo dorato, strass

In Francia, durante gli Anni ’20 e ’30, il romantico Pierrot è uno dei soggetti preferiti anche nei bijoux che, in linea con lo stile Decò, giocano con la bicromia del bianco e del nero e con un tratto fine, sintetico e raffinato. Più tardi, negli Anni ’60, Pierrot , con il suo cappellino a punta, si animerà di strass colorati nelle spille di Henkel&Grosse per Dior.

Bracciale, Pierrot, bakelite, Francia 1930
Bracciale, Pierrot, bakelite, Francia 1930

Alla fine degli anni ’30, Jean Schlumberger disegna per Elsa Schiaparelli la collezione di bijoux Circus con acrobati, animali agghindati ed eleganti arlecchini danzanti.

Spilla, Jean Schlumberger per Elsa Schiaparelli, Arlecchino, 1938, metallo dorato, smalto dipinto, strass
Spilla, Jean Schlumberger per Elsa Schiaparelli, Arlecchino, 1938, metallo dorato, smalto dipinto, strass

Gli Anni ’40 si aprono con il brevetto di Marcel Boucher, designer orafo parigino emigrato in America , di un Pulcinella a cui si muovo le gambe tirando una catenella. A questo principio di mobilità, anche se declinato in modo più semplice, si ispirano le poetiche collane da Polcini negli Anni ’60. La maschera di Pulcinella è raffigurata dall’azienda americana Reja e, il tema della maschera è il soggetto preferito di Mazer.

Spilla con meccanismo di movimento, Marcel Boucher, Pulcinella, 1940, metallo, smalto, strass, perla di vetro, cabochon di vetro
Spilla con meccanismo di movimento, Marcel Boucher, Pulcinella, 1940, metallo, smalto, strass, perla di vetro, cabochon di vetro

Amato dagli americani è Jumping Jack, il pupazzo che esce a sorpresa dalla scatola e che diventa un elemento scherzoso in spille e parure di Reja e Trifari.

Spilla, Solomon Finkelstein (?) per Reja, Pulcinella, 1946, metallo dorato, smalto, strass
Spilla, Solomon Finkelstein (?) per Reja, Pulcinella, 1946, metallo dorato, smalto, strass

Affianco alle maschere della Commedia dell’Arte, i clown colorati compiono mille acrobazie con dischi smaltati e perle di vetro e, alla fine di salti e capriole, anche per noi è venuto il momento di salutare, con un inchino ed un’alzata di cappello.

Spilla, clown che saluta, Hattie Carnegie, metallo dorato, smalto, paste di vetro cabochon e finto corallo, strass, Un identico modello ma con colori diversi è stato prodotto anche da Kenneth Jay Lane
Spilla, clown che saluta, Hattie Carnegie, metallo dorato, smalto, paste di vetro cabochon e finto corallo, strass, Un identico modello ma con colori diversi è stato prodotto anche da Kenneth Jay Lane
Spilla, clown, Anonimo, metallo, strass
Spilla, clown, Anonimo, metallo, strass
Spilla, clown giocoliere, Ciner, metallo dorato, smalto
Spilla, clown giocoliere, Ciner, metallo dorato, smalto
Demi-parure spilla e orecchini, Reja, Jumping Jack, metallo dorato, strass, cabochon di vetro
Demi-parure spilla e orecchini, Reja, Jumping Jack, metallo dorato, strass, cabochon di vetro
Spilla, Alfred Philippe per Trifari, Jumping Jack, 1941, metallo, smalto, strass
Spilla, Alfred Philippe per Trifari, Jumping Jack, 1941, metallo, smalto, strass
Spilla, clown sulla palla, Kenneth Jay Lane, metallo dorato, smalti, strass, imitazione di perle naturali. Un identico modello ma con colori diversi è stato prodotto anche da Hattie Carnegie
Spilla, clown sulla palla, Kenneth Jay Lane, metallo dorato, smalti, strass, imitazione di perle naturali. Un identico modello ma con colori diversi è stato prodotto anche da Hattie Carnegie
Spilla, Pierrot, bakelite, Anni ‘20/’30
Spilla, Pierrot, bakelite, Anni ‘20/’30
Spilla, Hankel&Grosse per Christian Dior, Pierrot, 1960, metallo dorato, smalto dipinto, strass, perle di vetro cabochon, imitazione perla naturale
Spilla, Hankel&Grosse per Christian Dior, Pierrot, 1960, metallo dorato, smalto dipinto, strass, perle di vetro cabochon, imitazione perla naturale
Collana, Polcini, 1960, metallo dorato e argentato, smalto dipinto
Collana, Polcini, 1960, metallo dorato e argentato, smalto dipinto
Spilla, Mazer, Maschera Veneziana, 1940/41, metallo, smalto, strass. Questo modello è stato copiato negli Anni ‘80 da Ugo Correani
Spilla, Mazer, Maschera Veneziana, 1940/41, metallo, smalto, strass. Questo modello è stato copiato negli Anni ‘80 da Ugo Correani
Spilla, clown giocoliere, Anonimo, metallo dorato, smalto, perle di vetro
Spilla, clown giocoliere, Anonimo, metallo dorato, smalto, perle di vetro
Spilla, Venditore di Palloncini, Ciner, metallo dorato, smalti, strass
Spilla, Venditore di Palloncini, Ciner, metallo dorato, smalti, strass
Spilla, Uomo sulla Luna, Coro, 1945, metallo dorato, smalto, strass
Spilla, Uomo sulla Luna, Coro, 1945, metallo dorato, smalto, strass

Bibliografia: Angie Gordon, Twentieth century costume jewellery; Joanne Dubbs Ball, Costume Jewelers; Carla Ginelli Brunialti, Roberto Brunialti, American Costume Jewellery 1935/1950; Gioielli Fantasia della collezione Patrizia Sandretto Re Rebaudengo


2 commenti

  1. marco p says:

    bell’articolo, speriamo il il primo di una lunga serie che aiuti gli operatori (e non solo) a conoscere la storia di questo mondo….


  2. bianca says:

    grazie caro marco p. faremo del nostro meglio perchè è un settore affascinante che vale la pena di conoscere.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *