di


ALTR Created Diamonds, ecco come nasce un diamante sintetico

Altr created diamonds ha presentato il film the journey of a created diamond, unico. Primo sulla nascita di un diamante dal seme di tipo IIA di cristallo di carbonio

Che un diamante fosse composto da carbonio puro fu scoperto solo a fine ‘700, da allora i tentativi, vani e costosi, di riprodurre in laboratorio la pietra più preziosa al mondo si sono perpetrati senza sosta.

A trovare una nuova lapis philosophorum fu l’ingegnere Tracy Hall quando a metà ‘900 riuscì a creare un diamante sintetico che però per le piccole dimensioni e le imperfezioni non fu mai destinabile alla gioielleria.

Ma la strada era stata spianata e negli anni a seguire la sintesi del diamante diventò una nuova realtà nel mercato delle gemme da spingere i più importanti produttori di diamanti naturali a garantire l’autenticità del proprio prodotto anche incidendo a laser sulla pietra numeri o simboli distintivi. Ora in controtendenza il vero colpo di scena arriva dalla De Beers che per settembre ha annunciato il lancio di Lightbox Jewelry, un marchio di gioielli con diamanti sintetici che rende sì accessibile la gemma dei sogni ma la sveste anche della innegabile magia.

diamantesinteticoalt 2-min

E se il gruppo diamantifero dopo essersi speso sulla tracciabilità dei diamanti ora cede alla tentazione del sintetico, in risposta ALTR Created Diamonds, guidato da Amish Shah, ha aperto le porte delle sue strutture con il film The Journey of a Created Diamond, per raccontare la nascita di un diamante dal “seme” di tipo IIA di cristallo di carbonio, un documento unico e primo col quale ha dato il via all’appuntamento con JCK Las Vegas 2018.


Abbiamo creato un film per l’educazione dei consumatori e la trasparenza e integrità della catena di fornitura


Come parte del nostro impegno per l’educazione dei consumatori e la trasparenza e integrità della catena di fornitura, abbiamo deciso di creare un film veramente autentico sul modo in cui creiamo diamanti catturando ogni fase del processo”, ha affermato Amish Shah, Presidente di R.A. Riam Group.

diamante sintentico alt 3-min

“Poiché i consumatori oggi richiedono sempre più trasparenza in ciò che entra e sul loro corpo – e al dito – non potremmo essere più lieti di sollevare il sipario e offrire uno sguardo sull’incredibile tecnologia e artigianalità che alimenta ALTR Created Diamonds. […]


I nostri diamanti sono creati replicando determinate condizioni favorevoli alla crescita del carbonio cristallino.


Un frammento di un diamante esistente di tipo IIA, altrimenti noto come “seme”, è posto in un ambiente che contiene una ricetta specifica di composti di carbonio. Il seme viene quindi sottoposto a un processo chiamato Chemical Vapor Deposition (CVD), in cui i cristalli sono formati da plasma caldo a strati, come i semiconduttori. Quello che risulta è un vero diamante grezzo creato da ALTR con tutte le proprietà naturali di un diamante estratto. Una volta completato il processo, le macchine laser altamente sofisticate rimuovono il policarbonato dai diamanti grezzi a forma di cubo prima di tagliare ciascun diamante. La robotica avanzata consente la lucidatura di precisione del cristallo del diamante creato per la massima rifrazione della luce prima che la superficie del diamante venga levigata manualmente con una mola lucidante.”

diamante sintetico alt 4-min

Venduto in tutto il mondo, ALTR Created Diamonds distribuisce in 20 paesi tra cui Stati Uniti, UE, Australia, Germania, Hong Kong, Cina, India, Canada, Tailandia, Corea del Sud, Israele e Sud Africa.

www.altr.nyc/created-diamond

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *