di


de Grisogono, il Creation I battuto a 33,7 milioni di dollari

Asta record da Christie’s: il gioiello della maison svizzera è stato la star della vendita di ieri a Ginevra. Un pezzo unico che ha richiesto 1700 ore di lavorazione

christies_THE ART OF DE GRISOGONO - CREATION 1 (2)-min
de GRISOGONO, Creation I

Da Christie’s Ginevra riflettori puntati, ieri al Four Seasons Hotel des Bergues, sul gioiello firmato de GRISOGONO, Creation I. Questo collier unico che monta un diamante di 163,41 carati, D flawless e di tipo IIA è stato venduto per la cifra record di 33,7 milioni di euro all’evento “Magnificent Jewels”. Il pezzo unico, che ha dato il via alla collaborazione tra la casa d’aste e la maison svizzera, dal nome “The Art of de Grisogono” che porterà all’asta i diamanti più preziosi, aveva girato il mondo a partire da Hong Kong ed era sbarcata nella sua destinazione finale, Ginevra, dove ieri sera è stato aggiudicato ad un compratore la cui identità è rimasta anonima.

Creation I è un eccezionale gioiello creato intorno a un diamante D flawless, il più grande mai messo all’asta. La pietra da 163,41 carati è stata tagliata a partire da un diamante grezzo di 404 carati estratto a inizio febbraio 2016 nella miniera di Lulo, nella provincia di Lunda Sul in Angola. Chiamato “4 de Fevereiro”, il diamante bianco grezzo è il 27esimo diamante più grande che sia mai stato scoperto, e il primo proveniente dall’Angola. Dopo essere stato analizzato ad Anversa, il diamante grezzo è stato lavorato a New York da un’équipe di 10 tagliatori specializzati, che hanno trasformato la pietra grezza da 404,20 carati in un diamante da 163,41 carati taglio smeraldo, con un procedimento che ha compreso diverse fasi tra cui mappatura, individuazione delle inclusioni, clivaggio, taglio laser e lucidatura.

christies_DE GRISOGONO - THE STONE 163CT D FLAWLESS (4)-min
Il diamante da 163,41 carati, D Flawless di tipo IIA

Il primo taglio è avvenuto il 29 giugno 2016, quando il maestro artigiano specializzato nel clivaggio, ottantenne, ha eseguito un taglio lungo la venatura per dividere il cristallo in due. Nel dicembre 2016, dopo 11 mesi di lavoro, la pietra da 163,41 carati era pronta ad affrontare il vaglio dell’Istituto Gemmologico Americano. Intanto, in casa de GRISOGONO, Fawaz Gruosi e la sua équipe avevano creato 50 diversi design per il gioiello che avrebbe accolto la pietra e la scelta definitiva è avvenuta proprio in occasione dell’anniversario della sua scoperta, a inizio febbraio 2017, optando per una collana asimmetrica con al centro il diamante da 163,41 carati, composta da 18 diamanti taglio smeraldo allineati a sinistra e, a destra, da due file di smeraldi taglio poire.

Per dare vita a questo gioiello unico sono state necessarie oltre 1700 ore e il lavoro di squadra dei 14 artigiani con il loro savoir-faire, nonché il loro amore per la perfezione e per i dettagli del collier.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *