di


Thailandia, nuova certificazione per gemme e gioielli

Il Ministero del Commercio ha lanciato il programma “Acquista con fiducia” , che sarà attuato dal Gem and Jewelry Institute of Thailand, per incoraggiare le imprese orafe ad accrescere la fiducia dei consumatori.

Bangkok_fiera_BWC_2-min
La presentazione del programma “Buy with confidence”

Nuove certificazioni in arrivo per i gioielli e le gemme thailandesi: il Ministero del Commercio, infatti, ha lanciato il programma “Acquista con fiducia” (Buy with confidence) per incoraggiare le principali gioiellerie e imprese orafe del paese ad aderire. Il piano emetterà certificazioni per garantire la qualità e lo standard di gioielli e pietre preziose con l’obiettivo di aumentare la fiducia tra i consumatori tailandesi e internazionali.

Il ministro del commercio Sontirat Sontijirawong, nel presentare il programma, ha affermato che quella orafa è una delle industrie chiave del paese, classificandosi al terzo posto nelle esportazioni, dopo l’industria automobilistica e informatica, generando 435 miliardi di baht nelle esportazioni e 533 miliardi di baht nel commercio interno. I turisti stranieri – circa 35,38 milioni nel 2017 – sono anche acquirenti primari di gemme e gioielli. Tra questi, i cinesi hanno rappresentato il gruppo più numeroso per un totale di circa 10 milioni di turisti.

Bangkok_fiera_BWC_3-min
Il ministro del commercio Sontirat Sontijirawong

“Il Ministero del Commercio ha assegnato al Gem and Jewelry Institute of Thailand – GIT il compito di attuare il programma Buy With Confidence (BWC) per aumentare la fiducia dei consumatori e dei turisti – ha detto il ministro –. Il programma è fondamentale per promuovere la posizione della Thailandia come hub mondiale attraverso la certificazione rilasciata dal GIT. Il progetto è realizzato con la collaborazione di numerose organizzazioni, dal Ministero del commercio, dal Ministero del turismo e dello sport, dall’Ufficio del Consiglio per la tutela dei consumatori e dall’Ufficio di polizia turistica. Il ministero prevede che questo programma aumenti la fiducia dei consumatori e offra maggiori opportunità alle imprese di vendere gemme e gioielli certificati a turisti locali e stranieri. Ci si aspetta che BWC aiuti a generare ulteriori 10 miliardi di baht di vendite per i turisti stranieri, il che porterà il totale delle vendite di gioielli e gemme a 45 miliardi di baht, con un aumento del 30%”.

Il ministro del commercio ha anche sottolineato che “le strutture del GIT includono un laboratorio di gemme e gioielli di livello mondiale sotto la supervisione del governo thailandese. Dotato di gemmologi di grande esperienza e degli strumenti più avanzati del mondo, i servizi di GIT sono affidabili e ampiamente riconosciuti nell’industria mondiale. I consumatori possono essere certi che ogni gioiello certificato da GIT sia affidabile e qualificato in base al documento di certificazione. Attualmente circa 140 aziende hanno fatto richiesta di adesione a questo programma, e 68 hanno già superato lo standard iniziale e riceveranno subito i certificati. Entro il 2018, GIT mira ad espandere l’appartenenza al programma BWC a 500 società, prendendo di mira città come Bangkok, Chanthaburi e altre importanti destinazioni turistiche”.

Bangkok_fiera_BWC_7-min

“Gli acquirenti che desiderano acquistare prodotti e gioielli di qualità – ha detto Duangkamol Jiambutr, direttore del GIT –, saranno più a loro agio scoprire l’adesivo BWC visualizzato davanti ai negozi qualificati per questo programma. Il codice QR può essere scansionato per avere dettagli sul negozio, i consumatori possono richiedere al negozio copie fisiche della certificazione per soddisfare lo slogan del programma: “Acquista con fiducia”.  In caso di problemi tra acquirenti e negozi relativi al programma BWC, gli acquirenti possono presentare un reclamo ai numeri telefonici 1166 (Ufficio del Consiglio per la protezione dei consumatori) 1155 (Ufficio di polizia turistica) o 1569 (Dipartimento del commercio interno) che sono partner dell’istituto.

“Abbiamo uno standard severo nel selezionare le aziende membri del programma e i consumatori possono essere certi che i prodotti con il simbolo BWC sono conformi agli standard internazionali in base alla certificazione GIT. In caso di problemi, i partner di GIT sono pronti ad assistere immediatamente gli acquirenti”, conclude Jiambutr.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *