di


Tendence: lifestyle, promozioni e mostre attirano 20mila visitatori

La fiera dei beni di consumo di francoforte segna un +5% di buyer stranieri: un compratore su cinque proveniva dall'estero


Tendence_2018_-min


960 espositori per 20mila visitatori provenienti da 821 paesi


Mette a segno un buon risultato Tendence, la fiera dei beni di consumo che si è svolta a Francoforte sul Meno dal 29 giugno al 2 luglio: sono stati infatti 20mila i visitatori – provenienti da 82 paesi – a conferma dell’attrattività della formula della rassegna, con tanti prodotti lifestyle, promozioni per i clienti ed eventi nel punto vendita. I 960 espositori – appartenenti a vari settori tra cui quello dei gioielli e degli accessori – hanno accolto una percentuale crescente di buyer in arrivo dall’estero (il 5% in più rispetto allo scorso, cifra che ha portato al 20% la quota di compratori internazionali).

Tra le prime dieci nazioni maggiormente rappresentate tra i visitatori si contano, dopo la Germania, Svizzera, Paesi Bassi, Austria, Francia, Italia, Repubblica Popolare Cinese, Belgio, Vietnam, Giappone e Spagna. In particolare, numeri in forte crescita hanno riguardato i principali mercati europei come Italia, Paesi Bassi, Austria, Svizzera e Spagna.


Tendence_2018_bijoux-min


Secondo gli organizzatori le mostre speciali organizzate nei vari settori espositivi – come Tendence.Impulse, Outdoor Living, Concept Store Inspirations, Paper & Friends e la nuova Conferenza Pioneers of Lifestyle – hanno apportato un importante valore aggiunto. Soprattutto in un momento in cui il dettaglio è seriamente messo in crisi dall’online.

“Il commercio si trova ad affrontare un mercato difficile – ha spiegato Stephan Kurzawski, Membro del Comitato Direttivo di Messe Frankfurt Exhibition GmbH -. Un recente studio dell’istituto di ricerche di mercato IFH di Colonia, commissionato da Messe Frankfurt, mostra chiaramente che c’è stato un calo significativo del numero dei rivenditori al dettaglio in Germania. Dal 2000 il 27% degli esercizi al dettaglio ha chiuso i battenti”.

Se nel 2000 ancora si contavano 409.760 esercizi al dettaglio, ha rivelato lo studio, nel 2017 il numero è sceso a 298.6572 e la quota del fatturato totale detenuta dal commercio online potrebbe raddoppiare entro il 2025.

“In questo contesto è logico che con il programma collaterale di questa edizione di Tendence abbiamo voluto offrire ai rivenditori al dettaglio molteplici stimoli e prezioso supporto per rimanere competitivi – ha aggiunto Kurzawski.

“Nel 2019 faremo un ulteriore passo in avanti ridisegnando Tendence in linea con le moderne strutture di vendita e le esigenze del commercio”


Tendence_2018_tendencePW023-min


In questo scenario l’organizzazione della fiera ha raccolto un risultato significativo con un grado di soddisfazione dei visitatori rimasto stabile a un livello molto elevato, opinione condivisa anche dagli espositori: in entrambi casi la rassegna ha raccolto commenti in tempo reale per verificare il gradimento della formula.

Uno degli highlights di questa edizione è stata la nuova Conferenza “Pioneers of Lifestyle” che il 2 e il 3 luglio ha riunito per la prima volta start-up e piccole e medie imprese. L’evento ha ottenuto un riscontro molto positivo da parte del settore, registrando il tutto esaurito già alcuni giorni prima del suo inizio.

Intanto, sono state fissate le date della prossima edizione, che si svolgerà dal 29 giugno al 2 luglio 2019.

tendence.messefrankfurt.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *