di


Tarì design school, vetrine viventi reinterpretano la Carmen

La Carmen in chiave moderna: è l’esperimento degli allievi del Tarì design School che hanno reinterpretato l’opera di Bizet datata 1875 e che sarà messa in scena sabato 27 nello showroom di Mario Valentino in via Calabritto a Napoli.

“L’amour est un oiseau rebelle”: è il nome della fashion performance realizzata in collaborazione con la storica maison napoletana di alta moda che avrà inizio alle 16 e terminerà alle 20: sotto i riflettori una installazione di vetrine viventi con abiti e gioielli disegnati e realizzati dagli allievi del corso in Design della Moda e del Gioiello edizione 2009-2010 del Tarì Design School. Le musiche gitane sapientemente contaminate accompagneranno l’exclusive party, il tutto nei locali storici della Mario Valentino.

«È un nuovo modo di fare scuola – spiega il direttore Andrea Maria Romano – per valorizzare l’attività dei ragazzi mettendoli in contatto diretto con la città, quindi con le imprese e con il pubblico. Un evento in una delle piazze più belle di Napoli, di sabato pomeriggio, nel periodo prenatalizio, ci è sembrato la scelta migliore». Questa la filosofia del Tads – il Tarì design school, laboratorio creativo in cui le idee degli studenti, dei docenti e dei designer danno vita a creazioni e progetti sempre nuovi.

L’evento sarà l’occasione per presentare anche un nuovo progetto, il corso in Real Fashion Design che avrà inizio a gennaio: sei mesi di didattica e laboratorio e 3 mesi in stage aziendali con le più importanti realtà del settore. Una testimonial d’eccezione e una modalità di apprendimento innovativa, grazie all’ausilio del web: i ragazzi potranno infatti utilizzare un’applicazione on line per adornare il corpo della modella con le proprie creazioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *