di


Tappo’s a OroArezzo, gioielli a difesa dell’ambiente

In fiera fino a mercoledì, l’azienda presenta le sue ultime linee: il protagonista è sempre il sughero, che sposa argento e bronzo ripercorrendo tutti gli stili

Tappo's by vega_Oroarezzo 01

Un brand inconfondibile di tendenza, che ha fatto dell’ecosostenibilità la sua forza: è Tappo’s®, il marchio nato dal sodalizio professionale di Roberto Galeno Mellucci e Francesco Verolla, già binomio della ditta orafa VE.GA, i cui gioielli prendono vita dagli scarti del sughero. Fino a mercoledì, le ultime creazioni dell’azienda sono in mostra a OroArezzo, Padiglione Chimera Est, stand 947. In vetrina, tutti gli stili elaborati dal brand: Tappo’s Line sobrio, Tappo&Pasta brioso, Tappo’s Sea Line solare, tutti in argento 925 senza nichel, ecologici e interamente naturali e anallergici.

Tappo's by vega_Oroarezzo 01

Tutte le linee hanno in comune l’artigianalità di ogni singolo pezzo: dall’amore per l’ambiente nascono manufatti preziosi che sposano sughero, argento e bronzo. Tradizione e innovazione, design e accuratezza nella lavorazione sono i segni distintivi della produzione: i due fondatori, accomunati dalla passione per la sperimentazione, hanno compiuto un ulteriore passo quando hanno incontrato il sughero. Dalla convinzione che anche un “non metallo” potesse essere elevato a materiale nobile, come l’oro o l’argento, prende vita Tappo’s. Bijoux minuziosamente progettati e poi realizzati da una équipe di maestri orafi.

Tappo's by vega_Oroarezzo 01

Un brand che non rappresenta un semplice marchio di gioielli ma una filosofia: pensare naturale, pensare al bello, alla cultura. Roberto e Francesco valorizzano il buon gusto e la raffinatezza di gioielli, in cui è racchiusa tutta la bellezza della natura e della cultura mediterranea. La forza del nuovo brand è il rispetto dell’equilibrio dell’ecosistema, in cui nulla è in più, nulla è superfluo, ma tutto si trasforma e si riutilizza.
Quelli che sono gli scarti della lavorazione dei tappi in sughero, vengono tritati finemente in piccolissime particelle che, successivamente, vengono riassemblate, dando vita a nuove forme di sughero.

www.tappos.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *