di


SWATCH BELLAMY un segnatempo come una carta di credito

2 copia

Lo SWATCH BELLAMY è un nuovo orologio, declinato in quattro modelli, con funzione di pagamento ed è stato presentato in anteprima mondiale in occasione di una conferenza stampa tenutasi presso The Swatch Art Peace Hotel, la residenza per artisti creata da Swatch, a Shanghai alla quale hanno preso parte Nick Hayek, CEO di Swatch Group, Chen Zhi, vice-presidente di China UnionPay, e Tao Wen, General Manager del Personal Finance Services Department di Bank of Communications. Per realizzare questo segnatempo dotato di un sistema di pagamento «da polso» con la tecnologia NFC – la Near Field Communication che sfrutta le onde radio ad alta frequenza per comunicare su brevi distanze tra dispositivi elettronici -, la Swatch ha collaborato con la China UnionPay, associazione cinese di emittenti di carte bancarie, e con Bank of Communications, presso cui i clienti potranno comprare i nuovi orologi. In tutta la Cina sarà attivo a partire dal gennaio 2016 e presto sarà lanciato anche in Svizzera, dove è stata stretta una collaborazione con una banca svizzera e con un partner sicuro per le transazioni, e negli Stati Uniti.

Il nome dello SWATCH BELLAMY, divertente e colorato con un chip sotto al quadrante per pagare attraverso i terminali POS senza consumo di batteria, è un omaggio allo scrittore americano Edward Bellamy che nel suo romanzo «Guardando indietro, 2000-1887», ha immaginato con decenni di anticipo l’utilizzo delle carte di credito e di bancomat in sostituzione del denaro contante.

 

Da sx Susan Chen, President of Swatch Group China - Nick Hayek, Swatch Group CEO - Chen Zhi, China UnionPay Vice Chairman
Da sx Susan Chen, President of Swatch Group China – Nick Hayek, Swatch Group CEO – Chen Zhi, China UnionPay Vice Chairman

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *