di


Sull’Alta orologeria ci si informa tramite smartphone e tablet, soprattutto in Giappone

È stato presentato in anteprima al SIHH di Ginevra – la sua versione integrale sarà diffusa a Baselworld: analisi su più di 40 marchi e 20 mercati in tutto il mondo – il WorldWatchReport, il rapporto periodico preparato da Luxury Group Digital per indagare sulle ricerche dei consumatori sul web rivolte ai marchi della Haute Horlogerie.

Il WorldWatchReport si basa su oltre un miliardo di dichiarazioni espresse in modo indipendente e anonimo da parte dei consumatori alla ricerca di marchi di orologi di lusso sui motori di ricerca più celebri a livello mondiale (Google, Bing, Yandex e Baidu).

Quest’anno sono risultate sette le tendenze principali. La prima vede in testa la Cina come paese con maggiori ricerche on line sull’alta orologeria: da quanto il Report viene pubblicato (il 2004), sono stati sorpassati per la prima volta gli Stati Uniti con la più alta domanda di informazioni sull’orologeria, quasi il 25% della quota internazionale contro il 21% degli Usa. Seconda evidenza: le ricerche vengono fatte per il 17% (1 su 6) da dispositivi mobili, soprattutto in Giappone dove vengono utilizzati per il 50%.

I marchi più ricercati dagli utenti risultano essere – tra i 40 analizzati dall’indagine – IWC (23%), Patek Philippe (16%) e Zenith (11%) che catturano il 50% delle query espresse nella Haute Horlogerie tramite i motori di ricerca. Perde il podio il Reverso di Jaeger LeCoultre come orologio più ricercato (anche se il brand è primo per le ricerche per termini tecnici come “movimento tourbillon”): prende il suo posto l’Audemars Piguet Royal Oak.

Singapore si conferma “terra di intenditori”: la clientela della repubblica asiatica mostra una conoscenza avanzata del comparto, con richieste direttamente collegati ai nomi dei singoli modelli piuttosto che al marchio generico. Infine, non poteva mancare la sezione “social network”: a farla da padrone su Facebook, Twitter e Sina Weibo, IWC si afferma come il marchio più avanzato di Haute Horlogerie in termini di Social Media. Comunità densissima (230mila contatti), più del doppio della dimensione del rivale Jaeger-Le Coultre (85.000). Uno spaccato aggiornato e esaustivo di quello che è il mondo del consumo, ricerca di informazioni incluse: il World Watch Report offre così uno specchio attendibile di ciò che accade sul web nel comparto dell’alta orologeria.

Di seguito i 40 marchi monitorati dal Report, punto di riferimento per l’industria degli orologi di lusso prodotto dal 2004 da Luxury Group Digital in collaborazione con Europa Star e il sostegno della Fondation de la Haute Horlogerie: A. Lange & Söhne, Audemars Piguet, Blancpain, Breguet, Frank Muller, Girard-Perregaux, IWC, Jaeger-LeCoultre, Jaquet Droz, Patek Philippe, Richard Mille, Roger Dubuis, Ulysse Nardin, Vacheron Constantin, Zenith . Questi i 20 mercati analizzati: Brasile, Cina, Francia, Germania, Hong Kong, India, Italia, Giappone, Messico, Qatar, Russia, Arabia Saudita, Singapore, Spagna, Svizzera, Tailandia, Taiwan, Regno Unito, Emirati Arabi Uniti, Stati Uniti.






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *