di


Stefania Lucchetta: la forma dell’aria

 

Il vernissage si terrà a Roma il 18 aprile, presso MATERIA ma l’esposizione continuerà fino al 1° maggio. Questa mostra è dedicata ai lavori di Stefania Lucchetta che realizza singolari architetture come ponte di congiunzione tra materia e gioiello. Una ricerca che si basa sulla continua sperimentazione di metodi e materiali per giungere a nuovi segni e nuovi simboli incapsulando la materia e l’aria. Forme organiche che racchiudono l’essenza stessa del nostro tempo.“L’intento della mia assidua sperimentazione su tecniche e materiali è stato fin dall’inizio quello di creare oggetti che fossero “specifici” del nostro tempo, che avessero forme nuove, originali, davvero contemporanee perché appartenenti solo al nostro presente.[…] Le mie collezioni hanno una gestazione piuttosto lunga e le arricchisco di anno in anno con pezzi nuovi. Di solito nascono intorno ad un’idea centrale che fa da “denominatore comune”. Per esempio: la collezione Crystal è stata ispirata dalle forme pure e precise dei cristalli, la collezione Digital è nata dall’osservazione delle forme sinuose e precise delle impronte digitali, la collezione Sponges si ispira alla complessità e alla bellezza delle spugne marine… e così via.” Una strada diversa e decisamente meno battuta di quella del gioiello “fatto a mano”

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA