di


Sport e brand, dalle auto all’ippica

Sport e brand, un connubio che da sempre regala emozioni e visibilità ad eventi legati al mondo del lusso. Lo sa bene Richard Mille, partner del Grand Prix de Pau Historique, e lo sa bene Longines, cronometrista e partner ufficiale del 79esimo Concorso Ippico di Piazza di Siena, che si è concluso due giorni fa.

La decima edizione del Grand Prix de Pau Historique sponsorizzata da Richard Mille si è conclusa domenica 15 maggio nella capitale del Béarn (poco prima dell’inizio della versione “moderna” della gara, di cui pure è partner il brand). Più di 700 automobili da collezione e 10mila spettatori: dalle Bugatti dell’anteguerra alla Formula 1 storica, passando per la GT degli anni Sessanta, le 200 automobili da competizione hanno offerto uno spettacolo di alto livello malgrado le capricciose condizioni meteorologiche. Alcune delle 500 automobili sono state esposte, tra cui la Delahaye 145 vincitrice a Pau nel 1938, vera star di questo raduno, dopo aver attraversato l’Atlantico appositamente per l’evento.

A Roma, Longines ha scelto il 79esimo Concorso Ippico di Piazza di Siena anche per presentare al pubblico il Longines Column-Wheel Chronograph, un segnatempo raffinato che incarna alla perfezione la precisione e la bellezza degli sport equestri. Cassa in acciaio, ospita un calibro automatico con ruota a colonne blu visibile attraverso il fondello trasparente. Quadrante argentato con 13 indici e propone le funzioni cronografo, i secondi cronografici al centro, i contatori dei 30 minuti e delle 12 ore. Cinturino in alligatore color marrone scuro.

Legata a questo mondo dello sport da molti anni, la maison è stata ancora una volta cronometrista e partner ufficiale dell’evento. Un ricco parterre di ospiti illustri e personaggi celebri ha animato il palco nei giorni della manifestazione: la madrina Melissa Satta ha visitato lo stand Longines posando per alcuni scatti fotografici; nella giornata di sabato il brand ha ospitato Milly Carlucci e il marito Angelo Donati, Justine Mattera, Beppe Convertini, Giorgio Gobbi, Pietro Genuardi oltre alla bellissima Nina Senicar, cavallerizza e grande appassionata di sport equestri.

La maison svizzera è stata anche partner di HippoGroup Roma Capannelle nell’organizzazione del Premio Fair Play assegnato quest’anno a Roberto e Francesca Arioldi. I due, padre e figlia, si sono distinti in campo a Piazza di Siena: Francesca vincendo una gara a soli 17 anni è entrata nei guiness del concorso come la più giovane vincitrice nella storia del concorso. Suo padre Roberto, sei volte campione italiano e già commissario tecnico della nazionale azzurra, quest’anno oltre ad aver fatto parte della squadra italiana per la Coppa delle Nazioni, ha chiuso al terzo posto il Piccolo Gran Premio.

Nina Senicar, showgirl, con il Longines Dolcevita
Nina Senicar e Beppe Convertini
Milly Carlucci indossa un Longines Dolcevita
Justine Mattera e Pietro Genuardi
Elisa Gasparini regala un Longines Dolcevita a Milly Carlucci
Premio Fair Play donato da Elisa Gasparini a Roberto e Francesca Arioldi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *