di


Splendida Persia, una mostra al Museo del Bijou

Dal 25 novembre a Casalmaggiore l’esposizione curata da Bianca Cappello e Sogand Nobahar che mette insieme gioielli antichi e contemporanei

Casalmaggiore_mostra_splendida persia-locandina-min

Gioielli antichissimi insieme a creazioni contemporanee, uniti dal fil rouge della “Splendida Persia, visioni nel Gioiello“: è il tema della mostra a cura di Bianca Cappello e Sogand Nobahar che sarà inaugurata il 25 novembre al Museo del Bijou di Casalmaggiore. Per la prima volta in Italia in esposizione una selezione di gioielli che indagano la storia della Persia e l’influenza del suo fascino nel gioiello antico e contemporaneo e la sua eco nella grande bigiotteria italiana dagli anni sessanta del Novecento al III millennio.

Casalmaggiore_mostra_7.Nogol Zahabi-collare Dark Blue in ricamo Termeh-min
Nogol Zahabi, collare Dark Blue in ricamo Termeh

Quattro i temi fondamentali del percorso espositivo: gioielli e perle dell’antica Mesopotamia, provenienti da alcune tra le più prestigiose collezioni private in Italia; gioielli contemporanei di alcuni tra i principali designer iraniani; una selezione di gioielli fantasia Made in Italy dagli anni ’60 al 2000 realizzati dai grandi nomi della bigiotteria italiana e ispirati all’iconografia, ai colori e alla poesia persiana e, infine, i gioielli concettuali di un gruppo di giovani talenti iraniani seguiti dalla prof. Filomena Stelitano all’interno del corso di Design del Gioiello dell’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano.

Casalmaggiore_mostra_29.deliguoro-min
Una parure di De Liguoro

Il percorso espositivo è arricchito da una serie di scatti inediti tratti dal reportage documentario in Iran del fotografo Federico Wilhelm che analizza il paesaggio naturale, artistico e sociale dell’Iran contemporaneo nel particolare e delicato passaggio dalla radicata e millenaria tradizione alla contemporaneità. La mostra è inserita nel calendario di iniziative del progetto Stupor Mundi – Iran.

www.museodelbijou.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *