di


Sotheby’s NY, asta record. Diamante venduto a 22 milioni di dollari

La pietra da 100 carati pezzo forte della vendita. L’intera sessione ha raccolto oltre 65 milioni: tra i lotti, una collana in platino e pietre preziose di Cartier

Diamante 22 milioni

Si è chiusa con un risultato record l’asta di Sotheby’s New York “Magnificent Jewels” (la prossima è in calendario alla sede di Ginevra il 12 maggio): oltre 65 milioni di dollari raccolti alla vendita all’incanto, con un pezzo d’eccezione. Un diamante “perfetto” da 100 carati (nella foto d’apertura) aggiudicato per 22,1 milioni dollari. Una pietra davvero rara, dal taglio smeraldo e Flawless (D color), uno degli unici sei diamanti dal peso superiore ai 100 carati venduti all’asta negli ultimi 25 anni. Cinque di queste pietre sono state vendute proprio da Sotheby’s.

Collier platino Sothebys

(Il collier disegnato da Charles Jacqueau per Cartier, Parigi, aggiudicato per 2,6 milioni di dollari) 

Anche altri pezzi straordinari sono stati battuti all’ultima asta di New York. Tra questi, un anello in platino con diamante venduto per 3,3 milioni di dollari, superando di gran lunga la stima di prevendita, e un anello in platino, diamante fancy viola e zaffiri venduto per 2,4 milioni di dollari. Tra i gioielli più ambiti, il collier disegnato da Charles Jacqueau per Cartier, in platino con smeraldi, zaffiri, lapislazzuli e diamanti venduto – superando le stime – a 2,6 milioni di dollari.

PROPERTY FROM THE SPECTACULAR BID COLLECTION. PLATINUM, SAPPHIRE AND DIAMOND BRACELET, HARRY WINSTON. ESTIMATE $150,000 — 200,000.

(Uno dei quattro gioielli della Spectacular Bid Collection, bracciale Harry Winston in platino, diamanti e zaffiri)

Il culmine dell’asta Magnificent Jewels è stato raggiunto con i quattro lotti che compongono la “Spectacular Bid Collection“. I quattro gioielli sono stati aggiudicati on line per un totale di 1,3 milioni. La collezione ruotava tutta intorno agli zaffiri, evocando le sete azzurre della Hawksworth Farm, omaggio al leggendario cavallo da corsa Spectacular Bid, da cui ha preso il nome la collezione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *